Bus 'no gender' in piazza Malpighi, i contestatori: 'Fuori gli integralisti cattolici'

Il Pullman arancione che sposa le teorie pro-vita e contro la cosiddetta 'ideologia del gender' sta attraversando le città in un nuovo tour

Torna a Bologna il "bus della libertà", contro "la colonizzazione dell'ideologia Gender". Sosta in Piazza Malpighi per denunciare "la nuova ondata di quella che Papa Francesco ha definito una colonizzazione ideologica al pari del nazismo e del comunismo". All'evento era prsnte anche Carlo Giovanardi, mentre non sono mancate le contestazioni, come avvenne in Piazza VIII Agosto a settembre scorso, quando gli attivisti no-gender vennero bersagliati con slogan ironici e sfottò. 

A "protezione" del bus un cordone di Polizia che ha tenuto lontani i contestatori. A disposizione dei cittadini anche un vademecum "per aiutare i genitori a riconoscere i progetti gender nelle scuole e a tornare protagonisti dell'educazione dei loro figli". Nel fratempo a pochi metri incalza la contestazione, a suon di cori e slogan che mirano a disturbare la mezz'ora di presenza del bus in sosta.

immagine video-40-28

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

Torna su
BolognaToday è in caricamento