Calderara, divieto di caccia nella zona del canile: 'Pericolo per animali e operatori'

Una fascia di 150 metri dal perimetro del canile è off limit: è anche obbligatorio tenere il fucile scarico ed è vietato sparare

Nelle vicinanze del canile di via Persicetana a Calderara non si caccia. E' quanto dispone un'ordinanza urgente firmata dal sindaco Giampiero Falzone il quale "dopo aver analizzato attentamente la situazione e verificato la potenziale pericolosità - per i cani, i volontari e gli utenti che gravitano nella struttura - della caccia nell'area adiacente", si legge nella nota.

Il divieto ha effetto immediato el'attività venatoria è vietata "sia in forma vagante che con appostamenti temporanei" in una fascia di 150 metri dal perimetro del canile, dove è tra l'altro obbligatorio tenere il fucile scarico. Nelle zone adiacenti, inoltre, "è vietato sparare in modo che la traiettoria di tiro attraversi l’area stessa".

Il provvedimento è seguito alle segnalazioni dell'associazione "Fuori le zampe" che opera nel canile, segnalazioni legate agli spari che con l'inizio della stagione venatoria hanno cominciato a udirsi nell'area: la presenza dei cacciatori può creare situazioni di pericolo e paura per gli animali che vivono nel canile, i volontari che lavorano nella struttura e gli utenti che la visitano per richiedere l'adozione dei cani, e si è reso pertanto necessario mettere l'area intorno a via Persicetana 23 in condizioni di totale sicurezza. Il provvedimento è stato preso in ottemperanza alla legge 157 del '92, recepito dalla legge regionale 8 del '94.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"A fronte delle numerose segnalazioni - dichiara il sindaco Giampiero Falzone - ho immediatamente assunto questa decisione a tutela dei volontari che vivono il luogo, ai quali va il mio ringraziamento, e per il benessere degli animali, verso i quali è doveroso garantire sicurezza e protezione"

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 24 maggio: +45 positivi, 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento