Affamata e disidratata vaga lungo la via Emilia: cagnolina salvata dalla polizia locale

A intervenire è stata una pattuglia della municipale di San Lazzaro. Il cane è stato subito accudito dagli agenti

Il cane salvato dalla Polizia Locale di San Lazzaro di Savena

E' stata salvata da una pattuglia della Polizia Locale di San Lazzaro mentre vagava lungo la via Emilia, rischiando di esere falciata da qualche auto. Questa mattina alcuni agenti hanno notato una cagnolina su una corsia, a poche centinaia di metri dall'ingresso del Comune, e senza pensarci due volte si sono fermati.

Subito è stato messo in atto il protocollo previsto in questi casi, ed è stato scoperto che il cane, una femmina adulta, ha il microchip ma il suo padrone risulta al momento irreperibile.

Dopo essere stata dissetata e sfamata, il cane dagli occhi grandi e buoni è stato affidato alle cure del canile convenzionato, in attesa del ritorno del padrone dopo l'attivazione degli agenti della polizia locale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Particolare attenzione infatti, è rivolta al contrasto dell'abbandono di animali lungo le strade: un fenomeno sempre più in aumento, soprattutto tra luglio e agosto. Fortunatamente non è questo il caso, ma l'invito è sempre quello di segnalare alle autorità competenti  cani, gatti e cuccioli lungo le strade.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento