Cannabis, Salvini contro gli shop: "Lavoriamo nella legalità, vogliamo una normativa chiara"

L'INTERVISTA. Parla il titolare di uno dei primi negozi di cannabis legale a Bologna: "Tutta propaganda politica, non dimentichiamo che è terapeutica. Giusto che le mele marce però vengano eliminate"

Quella che è stata definita la "crociata salviniana" contro i cannabis shop preoccupa chi ha investito in un settore che ha visto fiorire (il termine calza a pennello) il settore della canapa legalizzata (dopo una legalizzazione parziale, con delibera al Senato del 22 novembre 2016, commissione Agricoltura, ma non è mai passato da Camera e Senato) e di conseguenza anche i punti vendita: sono una decina ad oggi a Bologna, almeno guardando le mappe Google quelli intorno al centro storico. E poi c'è una manifestazione dedicata alla canapa, a cadenza annuale e già andata in scena questa primavera. Manifestazione che Salvini ad oggi vieterebbe. 

Il tema è diventato caldo da quando il ministro dell'Interno Matteo Salvini ha dichiarato guerra a quei «luoghi di diseducazione di massa che vanno sigillati uno per uno» aprendo un dibattito consistente sulla droga, sulla criminalità organizzata, sulla legalizzazione e creando una nuova frattura con il Movimento 5 Stelle, che sulla liberalizzazione delle droghe leggere ha fatto un cavallo di battaglia. E infatti la replica del vicepremier Luigi Di Maio era chiara: «La lotta alla droga e' come la pace nel mondo: la vogliamo tutti. Non vedo perche' si debbano creare tensioni nel governo per una cosa che noi sosteniamo. Il ministro Salvini vuole chiudere i negozi irregolari che vendono queste sostanze? Ben venga, perche' se sono irregolari non possono stare aperti». 

«Noi siamo i primi a volere che le mele marce vengano eliminate, noi siamo i primi a volere una normativa definitiva e chiara sulla questione cannabis light, siamo sempre noi i primi a volere che vengano fatti i controlli necessari da chi di dovere - spiega Davide Tahirovic, titolare di Jamaica Store, uno dei primi negozi specializzati in città e l'unico in cui si può pagare anche in Bitcoin - per continuare a lavorare rispettando la legge. Quella della Lega è tutta propaganda politica e noi non siamo dei punti di spaccio, anzi, da quando ci siamo il consumo di stupefacenti è calato del 12%. E ci siamo anche autoregolamentati decidendo di non vendere i nostri prodotti ai minorenni». 

Si è tornati, dopo tanto tempo, a sentire frasi del tipo: "Si comincia con una canna e si finisce con l'eroina. E i canapa shop sono un incentivo"...«Sfatiamo anche questa sciocchezza. La cannabis legale non da assuefazione e non è psicoattiva. Ricordiamo invece le sue proprietà buone: ha oltre 200 principi attivi, è anti infiammatoria e anti trauma. L'olio di CBD (metabolita della Cannabis sativa) va benissimo per esempio per le neurofibromialgie e chi lo usa è passato da 10 a 5 farmaci al giorno: ma anche questo non è normato».  

CBD, cos'è e a cosa serve

Cannabis Light su Maps: ecco quanti shop ci sono a Bologna:

cannabis mappa-2

Fa un po' sorridere che sulla carta i prodotti venduti da questi negozi siano definiti come "oggetti da collezionismo" o inclusi nella categoria "deodoranti per ambienti". Ma chi li acquista? Risponde Davide: «Il target è trasversale, ma in molti si stupirebbero di vedere quanti professionisti, anche di una certa età vengono a fare acquisti qui. In generale il mio target sta fra i 22 e gli 80 anni (sì, fra i miei clienti anche un "nonno") ed evidentemente sono persone che vogliono collezionare un po' di relax dopo periodi o giornate di stress». 

Multa alla tabaccheria per la cannabis light: "Facciamo ricorso" 

Avete dei timori dopo le parole di Salvini? Siete coesi fra voi? «In molti abbiamo creduto e abbiamo investito tempo, energie e denaro in progetti come questi. Siamo uniti e vogliamo continuare a lavorare, ma nella legalità. Speriamo non si facciano passi indietro». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Cannabis legale: il primo servizio di consegna a domicilio

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Crescentine, la ricetta

  • Offerte lavoro Bologna fisso mensile

  • Laghi a Bologna: dove rinfrescarsi lontani dal caos

  • Incendio in via Sant'Isaia, morta una giovane donna

  • Covid, nuovo focolaio corriere Tnt: chiuso il magazzino, test per tutti i lavoratori della logistica

  • Coronavirus, aumentano i contagi in regione: + 71. Donini alle aziende: "Fate screening"

Torna su
BolognaToday è in caricamento