Fine cantiere in Piazza Re Enzo: la direzione lavori avverte gli 'umarel'

Sulle transenne di piazza Re Enzo è spuntato un cartello che li invita a spostarsi in piazza San Francesco per assistere ai lavori iniziati lunedì scorso

Fine lavori in Piazza Re Enzo e concluso dfinitivamente il "Cantierone" che ha interessato per diversi mesi il centro di Bologna. Come passeranno le giornate adesso gli ''umarells'', gli anziani a guardia dei cantieri?

A quanto pare, però, la direzione dei lavori ha pensato anche a loro. Tant'è vero che ieri  sulle transenne di piazza Re Enzo è spuntato un cartello proprio indirizzato agli ''umarells'', invitandoli a spostarsi in piazza San Francesco per assistere ai lavori iniziati lunedì scorso, 21 marzo, e che dureranno per ben sei mesi. La foto dell''avviso agli anziani guardiani dei cantieri è stato pubblicato su Facebook da Giorgio Pirazzoli, direttore del Mercato della terra di Bologna, e subito rilanciato dallo stesso Colombo.

"Confermo- scrive l'assessore su Facebook- che per riprendersi dal trauma del cantiere finito in piazza Re Enzo, gli umarells di tutte le età possono già trasferirsi in piazza San Francesco. Per chi invece preferisce le strade, ricordo che è disponibile anche il cantiere di via Petroni", partiti il 14 marzo e in programma fino a ottobre.

Potrebbe interessarti

  • Eclissi di luna: cosa vedremo e come fotografarla

  • Nuove tariffe bus Tper: il biglietto passa a 1 euro e 50, il citypass aumenta di 2 euro

  • Downburst: un fenomeno pericoloso e sempre più frequente

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

I più letti della settimana

  • Sciopero nazionale trasporti 24 e 26 luglio: stop bus, treni e aerei

  • Incidente in A14: scontro tra camion, tratto chiuso al traffico

  • Incendio a Castenaso: auto prende fuoco mentre viaggia in strada

  • Incidente ad Argelato: scontro auto-scooter, c'è un morto

  • Incendio alla Coop di Sasso Marconi: appiccato il fuoco in quattro punti diversi

  • Incidente fatale: scontro tra auto, morto un 20enne

Torna su
BolognaToday è in caricamento