Botti di Capodanno: 19enne si ferisce dopo scoppio di un petardo

Il ragazzo si è presentato autonomamente al Pronto Soccorso dell'ospedale Maggiore

E' stato medicato al Pronto Soccorso e dimesso con una prognosi di 15 giorni un ragazzo 19enne, che ieri sera durante i festeggiamenti per il nuovo anno, si è ferito alla mano con lo scoppio di un petardo. Il giovane si è presentato spontaneamente al Pronto Soccorso dell'ospedale Maggiore intorno all'una e mezza della scorsa notte.

Questo fino a ora l'unico evento legato alla notte di Capodanno, notte che ha visto protagonista, oltre che la festa in piazza Maggiore, anche il consueto fragoroso festeggiamento con fuochi e petardi al di fuori del centro storico. Proprio sul tema dei fuochi di fine anno, il Comune ha emanato un'ordinanza di divieto di accensione, che sarà valida fino a dopo l'epifania. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento