Allarme povertà: aumento dei bolognesi alla mensa dei poveri

BolognaToday intervista Mengoli. Aumento di richieste per il pranzo di Ferragosto della Caritas: la crisi mette in ginocchio i pensionati. Invitati come camerieri sindaco e consiglieri

La Caritas di Bologna e l'Opera di Padre Marella hanno organizzato per Ferragosto un pranzo speciale nel Cortile d'Onore di Palazzo d'Accursio per chi in un giorno di festa non avrebbe la possibilità neppure di avere un pasto. Paolo Mengoli, parla di allarme povertà e risponde alle domande di Bologna Today sui numeri e le ragioni del disagio sempre più bolognese e sempre meno legato all'immigrazione. Confermata la presenza di Maurizio Cevenini, Daniele Carella e Patrizio Gattuso.

Chi e quanti sono gli ospiti della vostra mensa?

Accogliamo quotidianamente nella nostra mensa più di 160 ospiti e su questi, ben 90 sono bolognesi o comunque italiani. Sono persone che chiedono gli inviti e che richiedono un pasto caldo, molti hanno i sussidi della Prefettura per questioni di igiene mentale, ma che con 250 euro al mese riescono a malapena a pagare l'aria che respirano.

Dunque quest'anno le richieste sono aumentate?

Sì. C'è stato un notevole aumento delle richieste, che mentre gli altri anni d'estate diminuiva, oggi aumenta di almeno 30-40 persone. Queste situazioni di povertà sono aggravate dall'aumento dei prezzi dei generi alimentari, che sono cresciuti almeno del 10%. Sono gli effetti della crisi economica e della crisi del lavoro: il 15 agosto accoglieremo anche tanti pensionati che non arrivano alla fine del mese.

Come si svolgerà il pranzo di Ferragosto?

Il Comune di Bologna ci ha concesso il cortile di Palazzo d'Accursio e lì verranno posizionati tavoli rotondi da 10 persone, ben apparecchiati. Ci saranno circa 200 commensali e molti arriveranno dopo. Visti i grandi numeri di quest'anno speriamo di riuscire comunque a garantire un primo, un secondo e un contorno a tutti. Al termine del pranzo, chi vorrà continuare a festeggiare verrà accompagnato con un pulmino a Villa Revedin.

Con quale criterio e dove vengono distribuiti gli inviti?

Si ha accesso alla mensa attraverso la Caritas di via Sant'Alò, ma a parte gli inviti formali che prevedono anche dei colloqui esistono delle formule un pò meno rigide...arriviamo dove possiamo.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • "Evasione fiscale da 140 milioni di euro": Maxi sequestro della Finanza, anche auto storiche di lusso

  • Avvelenato e lasciato nel parcheggio va in coma e muore dopo 2 giorni: fermati due coniugi

Torna su
BolognaToday è in caricamento