Morte operaio Poligrafici Editoriale, proclamato sciopero: "Far luce sull'accaduto"

Sciopero proclamato nella tarda serata di ieri dopo il decesso dell'uomo, avvenuto per complicanze a seguito di un brutto infortunio sul lavoro

Sciopero proclamato nella tarda serata di ieri dai sindacati dei lavoratori del centro stampa Poligrafici editoriale di Bologna e Firenze, del Il Resto del Carlino (Gruppo Monrif), dopo la morte di un operaio 61enne, addetto al servizio al centro stampa bolognese.  

Mercoledì scorso il lavoratore si era ferito seriamente a una mano, finita in un macchinario. Le sue condizioni si sono aggravate in ospedale, per complicanze cardiache, dopo due interventi a cui è stato sottoposto per la ricostruzione dell'arto. Ieri il decesso dell'uomo, che era ricoverato all'ospedale di Modena.

Sindacati: “Far luce sull’accaduto e per la sicurezza dei lavoratori”

“E’ un fatto gravissimo, ci riserveremo oltre allo sciopero di intraprendere tutte le iniziative necessarie per fare chiarezza sulle dinamiche dell’incidente e la messa in sicurezza di tutti i lavoratori e le lavoratrici impiegati nell’azienda”. E’ il primo commento del Coordinamento delle Rsu del gruppo Monrif (Il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno) a seguito del decesso,  che aggiunge : "il Coordinamento unitario delle Rsu, affiancato anche dalla Slc-Cgil di Bologna, ha proclamato uno sciopero immediato nella tarda serata di ieri, bloccando quindi l’uscita dei giornali di tutto il gruppo che oggi non saranno in edicola. Nella mattinata di oggi, inoltre, il Coordinamento si riunirà per stabilire i passi successivi."


CDR: "Carichi di lavoro per stampatori cresciuti, siamo preoccupati"

"Viva preoccupazione per i carichi di lavoro denunciati in queste ore dalle rsu, lievitati in seguito alle nuove commesse dell'azienda e alla progressiva riduzione di organico". Lo scrive il coordinamento dei comitati di redazione della Poligrafici editoriale (Qn, Quotidiano.net, il Resto del Carlino, La Nazione e Il Giorno) che ha appreso "con sgomento" della morte dello stampatore, rimasto ferito nella notte tra mercoledì e giovedì al centro stampa del 'Carlino' di via Mattei. Un "episodio gravissimo- si legge in una nota- che ha portato ieri sera all'immediato sciopero dello stesso personale, con la conseguente mancata uscita del giornale in gran parte dei nostri territori".

I Cdr della Poligrafici si stringono dunque "alla famiglia del lavoratore" e saranno, assicurano "al fianco dei sindacati per qualsiasi iniziativa che decideranno di intraprendere". Il coordinamento, si legge infine nel comunicato, "informerà a breve tutti i colleghi sulle iniziative di solidarietà che saranno intraprese in favore della famiglia del lavoratore deceduto e di tutta la categoria degli stampatori".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

Torna su
BolognaToday è in caricamento