50 kg di carne e pesce sotto sequestro: multato esercizio in via Amendola

Trovati prodotti il cui consumo sarebbe dovuto avvenire "preferibilmente entro il 2014". Molti articoli, inoltri, erano privi delle indicazioni che obbligatoriamente devono essere fornite al consumatore. Scatta multa salata

via Amendola

Oltre duecento prodotti, tra cui circa cinquanta chilogrammi di pesci e carni surgelate, posti sotto sequestro. E più di seimila euro di multa. Grane per un esercizio commerciale di via Amendola, dopo alcuni controlli della Polizia Municipale operati nei giorni scorsi nell’ambito  di attività svolte a tutela del consumatore.

Nella circostanza, i vigili hanno appurato che molti articoli erano esposti per la vendita senza le indicazioni che obbligatoriamente devono essere fornite in etichetta al consumatore. Le  stesse  irregolarità  sono  state  rilevate  anche  su  alcuni prodotti conservati  all'interno  dei  congelatori. 
In  particolare, erano presenti sacchetti  in plastica contenenti pesci, zampe di volatili e carni avicole, che  non  riportavano  alcuna  indicazione,  neanche  il  numero  di lotto, obbligatorio per la tracciabilità del prodotto.
Sono  stati inoltre trovati prodotti il cui consumo sarebbe dovuto avvenire “preferibilmente entro il 2014”.

Tutta  la  merce  in vendita è stata sottoposta a sequestro: oltre duecento prodotti, tra cui circa cinquanta chilogrammi di pesci e carni surgelate.  Dopo  ulteriori accertamenti è stato sanzionato il commerciante, un cittadino cinese di 27 anni, per un totale di oltre seimila euro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • Furto nella notte: ricco bottino dei ladri nell'azienda in fallimento

Torna su
BolognaToday è in caricamento