Bimbo morto al Carnevale di Bologna, il legale: "Nel video la dinamica della caduta"

L'avvocato Mauro Alessio Nicastro è il legale che sta seguendo la famiglia Manchisi dopo l'incidente che ha ucciso il piccolo Gianlorenzo, a soli due anni e mezzo

Il carro da cui è caduto il piccolo

Un'intera città sconvolta dalla notizia della morte del piccolo Gianlorenzo, il bambino di due anni e mezzo che ha perso la vita a causa di una terribile caduta da un carro di carnevale, che lo ha poi travolto procurandogli ferite letali. Sono le undici e mezza di sera passate quando il legale Mauro Alessio Nicastro, l'avvocato nominato dalla famiglia Manchisi, rientra dall'ospedale Maggiore dopo il trasferimento della salma alla Certosa. 

«La famiglia (i genitori e i due figli più grandi, di 12 e 20 anni ndr) è comprensibilmente straziata dal dolore e adesso toccherà al giudice decidere se procedere con l'esame autoptico o meno. Noi aspetteremo. In questo momento si mescolano la disperazione e il riserbo, ma l'orientamento va nella direzione di una richiesta di risposte, che è quasi un dovere collettivo. Questa tragedia sarà uno spartiacque in tema di sicurezza: era una festa di Carnevale e si è trasformata in dramma». 

Bimbo caduto al Carnevale, testimone: "Ho visto tutta, devastante" 

Cosa è accaduto realmente? Si è fatta chiarezza sulla dinamica della caduta del piccolo Gianlorenzo? «Sulla dinamica in effetti teniamo a fare chiarezza, ora che abbiamo dolorosamente rivisto la scena della caduta attraverso alcuni video girati sul posto e consegnati alla Procura: non c'è stato nessun tentativo di passaggio del bambino dalla mamma al padre, da sopra a sotto il carro. Il piccolo, che era lì vicino alla madre si è girato e ha tentato di sedersi su una griglia che aveva però le maglie larghe. Non ha trovato appoggio ed è caduto all'indietro, a "c", come un sommozzatore che si abbandona all'acqua. Soltanto che qui l'acqua non c'era: Gianlorenzo è finito sotto al carro con le conseguenze che sappiamo. La mamma ha cercato di afferrarlo, tutto è accaduto in poche frazioni di secondo. Un momento prima salutavano e lanciavano i coriandoli, un attimo dopo le disperate richieste di aiuto». 

Dopo la morte di Gianlorenzo, importante decisione sui festeggiamenti  

Il bimbo dunque non avrebbe tentato di scendere dal carro per raggiungere papà Giuseppe: semplicemente, forse stanco di stare in piedi, voleva trovare un appoggio per stare più comodo: «Il tragico evento si è potuto verificare per la conformazione della griglia, che appunto aveva le maglie larghe - prosegue il legale, che è l'avvocato di riferimento della famiglia da anni  - a parte questo per ora non c'è altro da dire. E' un momento terribile»

Il piccolo Gianlorenzo ha lottato fino a che ha potuto: alle 16 di ieri la notizia della sua morte, arrivata dall'Ospedale Maggiore, dove era stato ricoverato. Un'intera notte di angoscia, terminata in tragedia dopo gli ultimi esami che non lasciavano spazio a molte speranze.

Molto probabilmente cambierà anche l'ipotesi di reato dell'inchiesta aperta dalla Procura, che attualmente ha un fascicolo aperto a carico di ignoti per lesioni, capo di accusa che sarà di omicidio colposo.

Bimbo caduto a Carnevale, procuratore: "Il carro presentava insidiosità"

Cordoglio anche da parte del sindaco Merola: "Ci sono tragedie che ci mettono in silenzio. Per questo, con poche parole, esprimo il mio più sentito cordoglio a nome di tutta la città alla famiglia del bimbo coinvolto nell'incidente durante il Carnevale. Da rappresentante di questa comunità ringrazio dal profondo del cuore tutti coloro che si sono prodigati per lui".

Bimbo morto a Carnevale, le parole di Zppi | VIDEO

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Maltempo: allagamenti e smottamenti, fiumi esondati e oltre 200 persone evacuate

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Truffa dei bancomat, continua il raggiro del 'finto accredito'

  • Pizza Awards: anche una bolognese premiata agli Oscar della pizza

  • Pene rotto sul set di un film porno. Siffredi "Punture per 'durare' solo sotto tutela medica"

Torna su
BolognaToday è in caricamento