Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Rifiuti, la Carta Smeraldo arriva in centro e torna il cassonetto\VIDEO

Dopo il Savena si parte con la zona nord del centro. Entro Natale installati tutti i 270 cassonetti

 

Al via la distribuzione della Carta Smeraldo anche nel centro storico: i primi cassonetti si vedranno dal 28 ottobre 2019, ma tra poco più di un mese, il 9 settembre, la nuova card per i rifiuti indifferenziati sarà consegnata a circa 47mila cittadini e commercianti della zona. 

Una cinquantina di tutor di Hera porterà la tessera che servirà ad aprire il cassonetto della raccolta indifferenziata a casa di tutti gli intestatari della Tari e, come per il Savena, ognuno ne avrà due copie. Si comincia dall’area nord, da Ugo Bassi verso la stazione, entro Natale i 270 cassonetti saranno tutti al loro posto. Un ritorno del cassonetto in centro che, assicura l'assessore Alberto Aitini in conferenza stampa - non impatterà troppo sugli spazi: "Siamo riusciti a ridurre al minimo il taglio dei posti auto - spiega - una delle ragioni per cui abbiamo deciso di non rimettere i cassonetti anche di carta e plastica è che i posti auto persi sarebbero stati 500. Così invece ne perdemeno una quarantina, non di più".  

Carta Smeraldo: tutto quello che c'è da sapere

Si comincia dalla zona nord del centro storico: qui l’ultimo giorno di raccolta porta a porta per chi espone il sacchetto indifferenziato sarà lunedì 2 dicembre 2019. Per la zona sud del centro storico, l’ultimo giorno di raccolta porta a porta dei rifiuti indifferenziati sarà giovedì 26 dicembre. Da dicembre, oltre che con la Carta Smeraldo, il cassonetto si potrà aprire anche con lo smartphone utilizzando l’app gratuita Il Rifiutologo. Insieme alla tessera, gratuita, arriverà anche un codice per attivare l’app e un opuscolo informativo.  

Come si usa la Carta Smeraldo\VIDEO

Zona nord e sud

L’area nord è delimitata dalle vie: San Felice (numerazione dispari), Ugo Bassi (numerazione dispari), via Rizzoli (numerazione pari), Strada Maggiore (numerazione pari), viale Silvani, viale Pietramellara, viale Masini, viale Berti Pichat, viale Filopanti e viale Ercolani. Per l’area sud è delimitata dalle vie: San Felice (numerazione pari), Ugo Bassi (numerazione pari), via Rizzoli (numerazione dispari), Strada Maggiore (numerazione dispari), viale Carducci, viale Gozzadini, viale Panzacchi, viale Aldini, viale Pepoli, viale Vicini.

Al momento resta invariato il servizio di raccolta porta a porta di carta e plastica con esposizione il martedì nell’area nord e il mercoledì nell’area sud dalle 20 alle 22: successivamente sarà rivisto anche questo sistema con un solo passaggio alla settimana. 

"Probabilmente lo decideremo durante i quattro incontri pubblici già in calendario - afferma l'assessore Alberto Aitini - al momento abbiamo rimandato la scelta al 2020".

Gli incontri: sono previsti il 3 settembre alle 18 nella sala “Marco Biagi” di via Santo Stefano 119 e il 5 settembre alle 18.30 nella sala consiliare di via dello Scalo 21. E poi il 24 settembre alle 18.30 nella Sala Cenerini di via Pietralata 58/60 e il 22 ottobre alle 18 nella sala “Marco Biagi” di via Santo Stefano 119.

Novità

La raccolta di piccoli ingombranti e piccole apparecchiature elettriche ed elettroniche cambia anche per il centro: i cittadini potranno portare questi rifiuti cinque volte alla settimana in quattro punti diversi centro. Dal 21 ottobre, il mezzo di raccolta di questi materiali sarà a disposizione: il lunedì dalle 8 alle 13 al PalaDozza (via Nannetti di fronte al civico 2/A); il martedì dalle 15 alle 19 in Piazza Aldrovandi (in prossimità del civico 19); il giovedì dalle 15 alle 19 e la domenica dalle 9 alle 13 in via Irnerio all’angolo della rampa di accesso al parco della Montagnola (con esclusione delle giornate straordinarie del mercato della Piazzola); il sabato dalle 9 alle 13 in Piazza di Porta Saragozza (in prossimità della mini isola interrata). 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento