Loiano, la residenza sanitaria Casalino sospende l'attività. Il Comune: "Chiesta una proroga"

La replica della società che gestisce la struttura: "Un epilogo annunciato a giugno. Garantita operatività assistenziale ai pazienti e lavorativa agli operatori"

La Casalino rsa

La Rsa Casalino a Loiano 'sospende l'attività'. La notizia circolava da qualche giorno nel piccolo comune dell'Appennino, e ha trovato conferma nel corso dell'ultima seduta del consiglio comunale, in cui è stato trattato l'argomento dopo che il capogruppo della lista civica Loiano Impegno Comune, ha chiesto 'spiegazioni'.

La Rsa Casalino  in via Sabbioni è una residenza sanitaria assistenziale privata gestita dalla società Dolce, finalizzata a fornire prestazioni sanitarie e di recupero, tutela e trattamenti riabilitativi a persone in condizioni di parziale o totale non autosufficienza.

Il sindaco

Interpellato da BolognaToday, il sindaco Fabrizio Morganti spiega: "A noi è pervenuta una lettera in cui veniva dichiarato che per motivi di ristrutturazione la struttura veniva chiusa il 30 settembre, ma nella lettera non era indicato alcun tipo di percorso successivo e tutto era nel vago. Ne ho parlato con gli altri sindaci del Distretto sanitario, e a nome di tutti è stata inviata una lettera alla Casalino, nella quale è stata chiesta  una proroga di tre mesi. Questo al fine di fare anche una valutazione delle persone assistite, e capire se ci sono pazienti 'fragili' da prendere in carico. Chiederemo anche un incontro alla società, per capire il futuro della struttura, ma c'è stato assicurato che tutti i pazienzi così come i dipendenti saranno ricollocati in altre strutture. C'è da capire con i lavoratori a tempo determinato cosa succederà una volta scaduto il loro contratto". 

La replica

Chiara la replica della Dolce, che gestisce la struttura. "La RSA Casalino, residenza per anziani privata di Loiano, sospenderà le attività dal primo ottobre", e a confermarlo è Pietro Segata, presidente della cooperativa sociale Società Dolce, gestore e proprietaria del servizio."Un epilogo annunciato lo scorso giugno ai sindaci di Loiano, Pianoro, San Lazzaro e al vicesindaco di Monterenzio, conseguenza di una situazione presentata in diversi incontri istituzionali precedenti, dove si è cercata senza risultato una possibile soluzione" spiega in una nota la società Dolce. 

“Comprendiamo e condividiamo la necessità da parte dei Comuni e del Distretto di conoscere il futuro degli ospiti e degli operatori  - riferisce il presidente Segata a BolognaToday - e vogliamo rassicurarli che agli 11 ospiti del servizio è garantita continuità assistenziale presso un’altra nostra struttura, mentre coloro che lo desiderano sono affiancati nella ricerca di una valida e appropriata alternativa. Società Dolce assicura anche continuità lavorativa agli operatori, presso altri servizi della cooperativa.”

E ancora: "Il dispiacere è condiviso da famiglie, anziani, operatori e gestore, ma la logistica del servizio lo rende appetibile nel periodo estivo, mentre nei mesi invernali la struttura si svuota. Un impegno sostenuto interamente dalla cooperativa dal 2016, con un’utenza ad alta intensità assistenziale, che non si poteva procrastinare".

L'opposizione in consiglio comunale

Così Danilo Zappaterra, capogruppo della lista civica seduto tra i banchi dell'opposizione in consiglio comunale: "Quando chiude  un’attività imprenditoriale è sempre un duro colpo per piccoli paese come Loiano. In questo caso aggravato dalla funzione di carattere sociale che ricopre Casalino. In queste situazioni non devono esistere contrapposizioni fra maggioranza e minoranza e noi, come opposizione, daremo il nostro supporto all’amministrazione per  trovare soluzioni adeguate sia per gli ospiti che per i dipendenti. Soluzioni che devono passare anche dal Distretto Socio Sanitario e dall’Unione Savena Idice che vanno attivamente  coinvolte in questa problematica, aprendo un tavolo di confronto con tutti i rappresentanti istituzionali .Confidiamo che la maggioranza tenga aggiornato il consiglio comunale e i cittadini sugli sviluppi di questa grave vicenda, e che in futuro non si debba venire a conoscenza di queste problematiche solo attraverso i social o voci di paese".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, 2 feriti

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

Torna su
BolognaToday è in caricamento