Escursionista ferita alle Cascate del Dardagna: ritrovata e soccorsa

I vigili del fuoco intervenuti con il reparto volo, Drago 60 - l’elicottero in forza a Bologna, e il  nucleo speleo alpino fluviale partito direttamente dalla sede del Comando provinciale di via Ferrarese

Oggi intorno alle 14.00 la sala operativa 115 è stata allertata dal 118 per la ricerca di un'escursionista ferita al Corno alle Scale. La persona stava percorrendo il sentiero 333 del CAI dal Rifugio Cavone in direzione Santuario della Madonna dell’Acero, si è ferita nei pressi delle Cascate del Dardagna.

La signora era insieme al marito che ha contattato il 118. Subito sono scattati i soccorsi. I vigili del fuoco con il reparto volo, Drago 60 - l’elicottero in forza a Bologna, e il  nucleo speleo alpino fluviale partito direttamente dalla sede del Comando provinciale di via Ferrarese.

La donna, di 52 anni e residente a Savignano sul Panaro (Mo), era partita nel primo pomeriggio, insieme al marito, dal rifugio Cavone diretta al santuario Mariano di Madonna dell’Acero, percorrendo il sentiero Cai 333, nel comune e di Lizzano in Belvedere. Arrivata nel tratto di sentiero tra la seconda e la prima cascata è scivolata procurandosi un trauma alla gamba che non le ha più consentito di proseguire.

La Centrale Operativa di Bologna ha inviato sul posto l’ambulanza di Lizzano, la squadra in pronta disponibilità del Soccorso Alpino e Speleologico stazione Corno alle Scale il Vigili del Fuoco del distaccamento di Gaggio Montano e l’elicottero, sempre dei Vigili del Fuoco, decollato dall’aeroporto di Bologna con a bordo personale SAF.

Arrivato sul posto, il personale CNSAS ha provveduto ad immobilizzare l’arto traumatizzato e dopo aver valutato anche la sicurezza ambientale, ha posizionato la donna sulla barella “portantina” e ha cominciato predisporre le soste per calare la barella per un centinaio di metri fino alla strada. Nel frattempo il 118 faceva decollare l’elicottero dall’Ospedale Maggiore di Bologna. Giunto sul posto dopo una valutazione fatta dal personale sanitario, la signora veniva trasportata sempre con l’elicottero al Maggiore di Bologna per le cure del caso.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento