Castel di Casio nel mirino dei truffatori: tre denunce

Prodotti a prezzi vantaggiosi messi in vendita online, ma sotto c'è il raggiro

Tre persone sono state denunciate per due truffe ai danni di due residenti a Castel di Casio: si tratta di un tarantino di 36 anni e di due pescaresi, una donna di 25 e un uomo di 48 anni. 

Il tarantino aveva "messo in vendita" online i cerchi in lega per auto a un prezzo davvero vantaggioso, 600 euro invece del prezzo di mercato pari a 1.100 euro. Vittima un 50enne che, come spesso accade, dopo averli pagati non li ha mai ricevuti e ha sporto denuncia ai Carabinieri che hanno rintracciato e denunciato il truffatore pugliese. 

Come da copione anche il raggiro ai danni di una donna di 67 anni: dopo aver "acquistato" online una tv 60 pollici al prezzo, davvero conveniente, di 350 euro, non l'ha mai ricevuta. Dopo la denuncia, i Carabinieri hanno scovato i due truffatori: un pescarese di 58 anni, intestatario della Poste Pay sul quale era stato effettuato il versamento, e una concittadina complice di 25, che aveva avuto l'imprudenza di chattare su Whatsapp con la vittima. 

Rischi e sicurezza sul web: i consigli della Polizia Postale

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • L'olio di arachidi fa male? Ecco la verità

  • Segreti e benefici del Tai Chi Chuan

  • Obesità infantile: come aiutare i vostri figli a mangiare meglio

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Nadia Toffa è morta: aveva scelto Bologna per la sua prima uscita pubblica

  • Interporto, scuoiano una pecora nel parcheggio: tre denunciati

Torna su
BolognaToday è in caricamento