Casa zeppa di farmaci dopanti, nei guai personal trainer

Tra gli steroidi anabolizzanti, anche medicinali utilizzati a scopo veterinario

Un'ingente quantità di medicinali, anche veterinari, sono stati rinvenuti dai Carabinieri di Calderara di Reno nel corso di una perquisizione domiciliare. 

I militari sono arrivati al padrone di casa, un personal trainer 30enne di Castel Maggiore, a seguito di alcune segnalazioni: tra dopanti e steroidi anabolizzanti, anche farmaci utilizzati a scopo veterinario, per curare ad esempio disordini dell'ipofisi e delle ghiandole surrenali nei cani o per aumentare la crescita muscolare nei bovini, il trembolone acetato, spesso utilizzato illecitamente dai body builder. Le indagini proseguono per appurare se vi sia stata cessione a terzi. 

L'uomo è stato denunciato per violazione dell'articolo 376/2000, "Disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping". 

VIDEO| I Carabinieri sequestrano farmaci dopanti

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Castenaso: morto Dino, il re della pasticceria

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Dramma a Pianoro: 50enne trovato morto in albergo

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Ludopatia e chiusura centri scommesse: "Costretto a licenziare, ora disoccupato anche io"

Torna su
BolognaToday è in caricamento