Casa zeppa di farmaci dopanti, nei guai personal trainer

Tra gli steroidi anabolizzanti, anche medicinali utilizzati a scopo veterinario

Un'ingente quantità di medicinali, anche veterinari, sono stati rinvenuti dai Carabinieri di Calderara di Reno nel corso di una perquisizione domiciliare. 

I militari sono arrivati al padrone di casa, un personal trainer 30enne di Castel Maggiore, a seguito di alcune segnalazioni: tra dopanti e steroidi anabolizzanti, anche farmaci utilizzati a scopo veterinario, per curare ad esempio disordini dell'ipofisi e delle ghiandole surrenali nei cani o per aumentare la crescita muscolare nei bovini, il trembolone acetato, spesso utilizzato illecitamente dai body builder. Le indagini proseguono per appurare se vi sia stata cessione a terzi. 

L'uomo è stato denunciato per violazione dell'articolo 376/2000, "Disciplina della tutela sanitaria delle attività sportive e della lotta contro il doping". 

VIDEO| I Carabinieri sequestrano farmaci dopanti

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento