Castel S.Pietro, tentato un furto in gioielleria: si era nascosta l'oro nelle parti intime

Il titolare del negozio si è accorto del gesto e l'ha fermata: all'arrivo dei Carabinieri tutto è stato più chiaro e la 32enne è stata ammanettata

I Carabinieri della Stazione di Castel San Pietro Terme hanno arrestato una 32enne rumena, senza fissa dimora, con precedenti di polizia e disoccupata, per tentato furto aggravato ai danni di un’oreficeria situata in piazza XX Settembre.

E’ accaduto giovedì pomeriggio, quando il titolare dell’esercizio ha chiamato i militari dicendo di essere stato derubato da una cliente che era entrata nel locale con la scusa di acquistare una collana in oro giallo. La donna, approfittando di un momento di distrazione dell’uomo, si è nascosta l’oggetto nelle parti intime ed ha tentato la fuga, ma non ci è riuscita ed è finita in manette all’arrivo dei Carabinieri.

La refurtiva, del valore di 250 euro, è stata recuperata e restituita al legittimo proprietario. La donna, al settimo mese di gravidanza, non avendo un altro posto in cui andare, ha trascorso la notte in cella, fino a questa mattina, quando è stata accompagnata a Bologna per l’udienza di convalida dell’arresto. 

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti