Suicidio al cimitero di Castel San Pietro: Carabiniere si spara con la pistola di ordinanza

Ieri sera la moglie, non vedendolo rientrare a casa, aveva dato l'allarme, così erano scattate le ricerche

Si è puntato la pistola di ordinanza è si è ucciso. Un Carabiniere di 53 anni questa mattina è stato trovato cadavere all'interno dei bagni del cimitero di Castel San Pietro. 

Ieri sera la moglie, non vedendolo rientrare a casa, aveva dato l'allarme, così erano scattate le ricerche. A trovare il corpo senza vita sono stati i colleghi. Alla base del tragico gesto, una possibile condizione di prostrazione: nel cimitero di Castel San Pietro è sepolta la mamma del militare. 

In passato nel bolognese, altre persone avevano tentato o addirittura erano riusciti a uccidersi nei pressi o all'interno dei cimitieri.

A marzo del 2017, una donna aveva ingerito una massiccia dose di farmaci ed era stata tratta in salvo dai Carabinieri davanti al cimitero di Zola Preoda: aveva deciso di morire sulla tomba del padre. 

A novembre di 5 anni fa, un 58enne si era ucciso, sparandosi sulla tomba di famiglia, nel cimitero di Medicina
 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

  • Cornavirus Emilia-Romagna, bollettino 27 marzo: contagi +772, altri 93 morti

Torna su
BolognaToday è in caricamento