Castenaso, anziana derubata da finti poliziotti: 'Mi hanno detto che c'erano dei rom'

Il raggiro da 1700 euro questa mattina. La donna si è fidata dell'uniforme: 'Meno male, non mi hanno fatto del male"

Foto archivio

Truffata da due finti poliziotti. E' successo questa mattina in via Largo Molino a Castenaso, dove una donna di 82 anni è stata raggirata e derubata di 1700 euro.

A raccontare a Bologna Today quanto accaduto è direttamente la donna: "Stavo rientrando a casa, e davanti al cancello ho trovato un "poliziotto" che ha mostrato anche un tesserino per confermare la sua identità - racconta - Mi ha detto che c'era una perdita nel palazzo e visto che stanno facendo dei lavori voleva controllare l'acqua in casa mia".

La donna, che si è fidata dell'uniforme, ha aperto il cancello e abitando al primo piano è entrata subito in casa mentre l'uomo è rimasto sull'uscio: "Sono andata a prendere un bicchiere d'acqua come mi aveva chiesto - sottolinea - e quando sono tornata alla porta c'era un secondo uomo, vestito anche lui da poliziotto. Mi hanno detto che nel cortile c'erano dei rom che avevano rubato in alcune abitazioni, e che dovevo controllare se in casa avevo ancora tutti i soldi e gioielli. Gli ho riferito che non avevo niente nell'appartamento, e  hanno insistito chiedendo se avessi qualcosa da altre parti. A questo punto sono scesa in cantina e davanti a loro ho controllato se il denaro contante che nascondevo lì c'era, e tutto era in ordine. Poi mi hanno salutato e se ne sono andati".

La donna è quindi tornata in casa, ma poco dopo ha inziato a riflettere perché qualcosa non le tornava: è corsa in cantina e il denaro era già sparito. "Non so come abbiano fatto - spiega l'82enne - Mi hanno derubato di tutto il denaro, mi hanno prima riempito di chiacchiere e poi sono riusciti nel loro intento. Parlavano italiano e mi sono fidata perché avevano la divisa da poliziotti, ma erano dei truffatori. Chiedo a tutti di stare attenti perché come hanno potuto raggirare me possono farlo con altre persone. Sono molto dispiaciuta ma almeno non mi hanno fatto del male".

La signora ha poi contattato alcuni vicini, tra cui un assistente civico, raccontando quanto accaduto, e si è subito recata alla caserma dei carabinieri presentando regolare denuncia. Indagini sono in corso.

Solo un paio di giorni fa, due donne erano stare raggirate e derubate da due finti tecnici

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento