Tecniche di ingegneria naturalistica per il Torrente Idice: ripristinati 2000 metri di sentiero

L’importo dell’intervento è stato di 50 mila euro di cui 30 mila stanziati dal Consorzio Bonifica Renana e 20 mila dal Comune di Castenaso

Foto Città Metropolitana

Un accordo tra Comune di Castenaso e Bonifica Renana ha reso possibili i lavori di rqualificazione del Torrente Idice: pulizia della vegetazione delle sponde fluviali e il ripristino di 2.000 metri di sentiero pedonale nel parco del torrente Idice, limitrofo al centro cittadino.

È stata inoltre realizzata una nuova parte percorso, sull’argine. Il tutto nell’area a nord del ponte di via Nasica e giungendo fino all’area del golf. L’intervento è stato realizzato tra la fine di febbraio e la metà di marzo 2019.

I lavori

Si sono asportate lungo il percorso le alberature morte, malate o in precario equilibrio radicale e quindi pericolose per la fruizione pubblica del parco fluviale, rimuovendo anche i tronchi già crollati in alveo e ripristinando la funzionalità idraulica del torrente, in caso di piena.

Dove necessario, l’argine è stato consolidato con palificate e palizzate in legno, grazie all’impiego di tecniche di ingegneria naturalistica; sia il ponte che il nuovo tratto di sentiero fluviale sono stati dotati di staccionata in legno di castagno. L’importo complessivo dell’intervento  è stato di 50 mila euro di cui 30 mila stanziati dal Consorzio della Bonifica Renana e 20 mila dal Comune di Castenaso. Il Consorzio progetta e realizza in Appennino mediamente ogni anno circa 60 cantieri per la realizzazione di sistemazioni idrogeologiche, idrauliche e di valorizzazione territoriale.

Il corso dell’Idice nel Comune di Castenaso rientra idraulicamente e normativamente nell’ambito appenninico. In tutto il territorio regionale fiumi, torrenti e rii naturali sono gestiti e manutenuti dalla Regione Emilia‐Romagna ma, grazie alla leggere gionale n.7 del 2012, nel territorio collinare e montano in quest’area, anche la Bonifica Renana, può realizzare interventi. Infatti, in convenzione con le amministrazioni locali, cofinanzia, progetta e realizza interventi contro il dissesto idrogeologico a supporto della viabilità e della fruizione ambientale.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

  • Neve in arrivo, non solo in Appennino: "Fiocchi anche in collina e possibili sorprese in pianura"

  • Ozzano, maxi rissa davanti a locale: spunta un coltello, 2 feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento