Centri sociali, Lepore: 'Progetti per Xm? Entro fine anno, e per Labas niente piani b'

In Question Time l'assessore Lepore, incalzato dalle domande dell'opposizione, fa il punto sul destino dei due centri sociali

Se l'associazione creata da Labas per candidarsi alla gestione di vicolo Bolognetti non dovesse vincere il bando, non c'è alcun paracadute a disposizione del collettivo. Lo afferma l'assessore all'Immaginazione civica del Comune di Bologna, Matteo Lepore, rispondendo nel Question time di oggi a una domanda di Umberto Bosco (Lega nord).

Per il leghista "è un buon segnale" il fatto che oltre a quella di Labas siano arrivate altre proposte, "ma io sospetto che il destino di vicolo Bolognetti sia gia' scritto, anche se sarei lieto di essere smentito". E se cosi' fosse, "la Giunta ha già pronto un piano B per Labas? Dubito che, in caso di sconfitta nella competizione, si ritireranno ma avanzeranno altre pretese, a mio avviso in buona parte ingiustificate". La Giunta "non interviene su un bando in corso. Si dovrebbe chiudere in queste ore il lavoro della commissione", premette Lepore. Detto ciò', nelle interlocuzioni con Labas "non ci sono state altre proposte e restiamo a quello che ci siamo sempre detti": e cioè' "abbiamo condiviso una sfida, decidendo di non fare concessioni dirette come precedenti amministrazioni ma di mettere in campo un'idea sulla città' e selezionare le proposte attraverso un avviso pubblico". Labas ha accettato "mettendosi in gioco", dunque per Lepore il collettivo "non si aspetta ci sia una rete di salvataggio" e da parte degli attivisti "non ho motivo di credere ci siano ipotesi differenti". Questo sapendo che in prospettiva resta l'idea di coinvolgere Labas nei futuri usi temporanei dell'ex Staveco: "Rimane questo l'orizzonte, ma non e' la soluzione ad esigenze di spazi immediate"

E Lepore, dunque, ribadisce: "Soluzioni immediate per chi non dovesse vincere questo bando non ce ne sono". Detto ciò, "tutte le realtà che hanno partecipato devono essere coinvolte successivamente", aggiunge l'assessore, sottolineando che vicolo Bolognetti "non sarà mai uno spazio privatizzabile". A questo proposito, Lepore riferisce di aver incontrato la dirigente e i genitori delle scuole Zamboni: "Li ho rassicurati sul fatto che ci sarà un tavolo di monitoraggio, come previsto dal bando, per confrontarci con i vincitori estensori del progetto e con il Quartiere. Li coinvolgeremo e l'obiettivo non è solo quello di creare buoni rapporti di vicinato, ma anche di chiedere a chi firma il progetto di fare proposte di interesse per la scuola, le famiglie e i cittadini della zona".

Sempre in Question time, inoltre, Lepore è intervenuto anche sull'Xm24 rispondendo ad una domanda di Gian Marco De Biase (Insieme Bologna). "C'è una situazione di stallo", lamenta il civico: "E' da giugno che non l'Xm24 non ha più un regolare accordo con il Comune", ma ad oggi "non si sa ancora quando o se verranno allontanati gli occupanti". Non ci sono novità, risponde Lepore: "Entro quest'anno si chiuderà il Laboratorio di quartiere e contestualmente chiariremo, ma sta al sindaco Virginio Merola farlo, che tipo di progetti intendiamo portare avanti sulla Bolognina e sull'ambito dell'ex Mercato". Questo comprende anche il "come si intende usare l'immobile dell'Xm24 che dev'essere liberato", ribadisce l'assessore: si lavorerà per fare in modo che l'immobile "possa essere utilizzato per scopi pubblici", procedendo con "una proposta alternativa di percorso per le realtà' dell'Xm24 che fossero interessate".

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Bolognina, chuso forno in via Tibaldi

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento