"Rimozioni auto gonfiate", Rinvio a giudizio per titolare centro

L'accusa è di truffa aggravata: secondo il Pm il titolare del 'Centro dell'auto' avrebbe fatto pagare cifre superiori atte tariffe stabilite dal Comune. Venti denunce di automobilisti

foto repertorio

Andrà a processo con l'accusa di truffa aggravata Sabino Grossi, titolare della ditta 'Centro dell'auto' e concessionario del servizio di rimozione auto del Comune di Bologna. Il gup Alberto Ziroldi ha infatti accolto la richiesta di rinvio a giudizio presentata dalla pm Antonella Scandellari.

Secondo la ricostruzione dell'accusa Grossi avrebbe fatto pagare, in concorso con persone non identificate, cifre superiori alle tariffe stabilite dal Comune con l'appalto a diversi automobilisti per i quali era stata attivata la rimozione del mezzo. Complessivamente, 20 persone avevano sporto querela alla Polizia municipale, per importi extra applicati sui verbali tra marzo e aprile 2016 fino ad un massimo di 85,91 euro. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di queste, però, solo quattro si sono costituite parte civile nel processo, che inizierà il 20 gennaio 2020. Il rinvio a giudizio arriva a meno di un mese dalla fine di un altro processo di primo grado che coinvolgeva Grossi. Il 30 maggio, infatti, il titolare del 'Centro dell'auto' e' stato assolto al termine del dibattimento su una serie di 'revisioni fantasma' ad auto e moto risalenti al 2011, in cui era imputato assieme al figlio Antonio Maurizio e ad altre due persone. (Dire)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

  • Coronavirus Emilia-Romagna, il bollettino del 24 maggio: +45 positivi, 8 decessi

Torna su
BolognaToday è in caricamento