Da via del Gomito a Calderara, chiusi centri massaggi per "favoreggiamento della prostituzione"

Attività serrata dei Carabinieri, nei guai due donne

Norino, Centola e Trimboli

Favoreggiamento della prostituzione. Di questo risponderanno due donne - una 40enne moldava e una 30enne rumena, incensurate - denunciate dai carabinieri al termine di una lunga indagine che ha portato allo scoperta di due centri massaggi 'hot', uno a Calderara e uno in via del Gomito a Bologna. Per i due centri "Rosy relax" e "Beauty relax" sono scattati i sigilli ieri mattina.

L'attività investigativa - durata 4 mesi -  e coordinata dal pm Marco Forte, è partita dalla denuncia di un parente di una lavoratrice che "si è fidato dell'Arma - ha detto ai cronisti il tenente colonnello Marco Centola che ha sottolineato - l'operazione è stata conclusa dalle due stazioni, quindi pochi uomini e risorse limitate, quindi è una nota di merito".

Massaggi 'hot' e prostituzione: l'operazione dei Carabinieri | VIDEO

Nelle due strutture monitorate lavoravano sette ragazze, di età compresa tra i 24 e i 35 anni, sia italiane che straniere, prevalentemente dell'Est "ma il turn-over era alto" ha detto Elio Norino, comandande della Stazione di Borgo Panigale. 

Carabinieri 'travestiti' da tecnici

Per indagare, i militari si sono finti elettricisti e antennisti. Hanno così potuto attenzionare le due strutture senza destare sospetti. Nulla da eccepire sulle condizioni igieniche dei locali - ritenute "perfette", come riferisce il Comandante della stazione di Calderara Enrico Trimboli "erano frequentati solo da clienti maschi e soprattutto durante la pausa pranzo lavorativa".

Oltre ai massaggi, si sarebbero effettuati 'happy ending' per i quali i clienti retribuivano direttamente le massaggiatrici, con un extra budget che variava dai 25 ai 40 euro. Uno dei centri era già finito in un'indagine ad agosto del 2014.

GUARDA IL VIDEO


 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus: 19 contagi in Regione, un caso anche a Modena. Migliaia di tamponi effettuati, attivo numero verde

  • Coronavirus : l'Università di Bologna sospende lezioni, esami e lauree

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, 7 nuovi casi: "Tutti riconducibili al focolaio lombardo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento