La richiesta di CGIL: 'Nettuno d'oro a Roberto Morgantini, combatte da anni la povertà'

E' la richiesta votata all'unanimità da 247 delegati dello Spi-Cgil perché il Comune conferisca il riconoscimento al patron delle "Cucine Popolari"

"Da anni si adopera per l'integrazione dei cittadini stranieri e attraverso le Cucine popolari combatte la povertà e la solitudine delle persone svantaggiate". E' la richiesta votata all'unanimità da 247 delegati dello Spi-Cgil di Bologna, che tra ieri e oggi si sono riuniti per il congresso territoriale, perché il Comune conferisca il Nettuno d'oro a Roberto Morgantini, patron delle "Cucine Popolari" e vicepresidente dell'associazione Piazza Grande. 

Anche Morgantini ha un passato in Camera del lavoro, per il suo impegno a favore delle fasce della popolazione meno abbienti. La proposta arriva alla vigilia della Giornata mondiale contro la povertà, che Piazza Grande propone di celebrare con una particolare partita a Taboo, il gioco di società in cui bisogna indovinare una parola senza utilizzarne altre: una versione rivisitata, però, "in cui le parole sono quelle che riguardano il tema della povertà e delle persone senza dimora", spiega Piazza Grande. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento