La richiesta di CGIL: 'Nettuno d'oro a Roberto Morgantini, combatte da anni la povertà'

E' la richiesta votata all'unanimità da 247 delegati dello Spi-Cgil perché il Comune conferisca il riconoscimento al patron delle "Cucine Popolari"

"Da anni si adopera per l'integrazione dei cittadini stranieri e attraverso le Cucine popolari combatte la povertà e la solitudine delle persone svantaggiate". E' la richiesta votata all'unanimità da 247 delegati dello Spi-Cgil di Bologna, che tra ieri e oggi si sono riuniti per il congresso territoriale, perché il Comune conferisca il Nettuno d'oro a Roberto Morgantini, patron delle "Cucine Popolari" e vicepresidente dell'associazione Piazza Grande. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Anche Morgantini ha un passato in Camera del lavoro, per il suo impegno a favore delle fasce della popolazione meno abbienti. La proposta arriva alla vigilia della Giornata mondiale contro la povertà, che Piazza Grande propone di celebrare con una particolare partita a Taboo, il gioco di società in cui bisogna indovinare una parola senza utilizzarne altre: una versione rivisitata, però, "in cui le parole sono quelle che riguardano il tema della povertà e delle persone senza dimora", spiega Piazza Grande. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 26 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus in Emilia-Romagna, l'aggiornamento: rallentano i contagi. Bologna piange altri 4 morti

  • Coronavirus, bollettino: 10.054 casi positivi (+800) in Regione. Altri 17 morti in provincia di Bologna

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 29 marzo: i dati comune per comune

  • Coronavirus Emilia Romagna, bollettino 30 marzo: contagi +412, 95 morti

  • Coronavirus: autocertificazione, ecco il nuovo modello. Scaricalo qui

Torna su
BolognaToday è in caricamento