Chemio in ambulatorio, pressing sulla Regione: 'Così si penalizzano i lavoratori malati'

A riprendere il caso e il leghista Marchetti. Con le prestazioni ambulatoriali differenti dal regime in day hospital, ammalati costretti a certificati o permessi. Il Pd pressa Bonaccini

Il Pd in Emilia-Romagna "ha tolto il day hospital ai malati di cancro" e ora sta correndo ai ripari, "guarda caso ad un anno dalle elezioni regionali". E' "una vergogna" secondo il consigliere regionale della Lega Daniele Marchetti, che solleva il caso.

Tutto nasce da una delibera del 2015 che sancì il passaggio di alcune prestazioni sanitarie, fra cui la chemioterapia, dal regime di day hospital a quello ambulatoriale. Un passaggio che, ricorda Marchetti, "ha penalizzato fortemente diverse categorie di lavoratori, fra cui ad esempio i metalmeccanici. Se prima infatti veniva riconosciuto uno status diverso per quanto riguarda il trattamento economico della malattia, in presenza di un ricovero (day hospital), ora con una gestione ambulatoriale il lavoratore deve ricorrere all'utilizzo di permessi individuali o certificati medici giornalieri che risultano penalizzanti nel trattamento economico e al tempo stesso rischiosi per il mantenimento del posto di lavoro".

Ora il gruppo Pd in Regione prova a correggere la rotta con una risoluzione. L'atto, riportato sempre da Marchetti, impegna la giunta Bonaccini "ad individuare, in accordo con l'Inps, una modalità di certificazione dell'assenza del lavoratore sottoposto a terapie chemioterapiche che consenta al lavoratore di non perdere la copertura economica o rischiare il posto di lavoro per superamento del periodo di comporto". Nel frattempo, si chiede però il leghista, "chi risarcirà i malati beffati da una delibera vergognosa che, giocando sulla loro pelle è andata anche a intaccare pesantemente anche i loro portafogli?". (Bil/ Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Il figlio di Vasco Rossi oggi dice "sì": matrimonio a Crespellano per Lorenzo Rossi Sturani

Torna su
BolognaToday è in caricamento