Controlli agli esercizi pubblici: chiusi un bar e una pasticceria, multe per 30 mila euro  

Controlli a tappeto: nei guai diversi esercizi da via Zanardi a via Battindarno

IMMAGINE DI REPERTORIO

Elevate sanzioni amministrative per un totale di 30.000 euro. E' il risultato di un servizio di controllo presso alcuni esercizi pubblici della città portato a termine ieri mattina dai Carabinieri della Stazione Bologna Bertalia e del Nucleo Antisofisticazioni e Sanità, unitamente al personale della Direzione Territoriale del Lavoro di Bologna. L’attività, che ha visto l’impiego di una ventina di operanti, civili e militari, ha portato all’identificazione di 53 persone.

Nel dettaglio, a una pasticceria di via Zanardi e a un bar situato in via Battindarno, è stata sospesa l’attività imprenditoriale a seguito del superamento della percentuale del 20% dei lavoratori in nero sui lavoratori presenti. Inoltre, la titolare del bar, 40enne italiana, è stata denunciata perché usufruiva della manodopera di un cuoco algerino 64enne che oltre ad essere gravato da un “Divieto di dimora” nel comune di Bologna, era destinatario di un provvedimento di espulsione dallo Stato Italiano. Anche nei confronti dello straniero è scattata una denuncia per non aver ottemperato al citato provvedimento.

All’interno del frigorifero di un bar situato in via Niccolò Tommaseo, sono stati rinvenuti diversi prodotti alimentari scaduti e nei confronti del titolare sono state redatte ben sei sanzioni amministrative.

In un centro massaggi situato in via Emilia Ponente, invece, due cinesi di 49 e 39 anni, sono stati denunciati per spendita e introduzione nello Stato, senza concerto, di monete falsificate, poiché sono stati trovati in possesso di due banconote, da 50 e 100 euro, palesemente non genuine.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

Torna su
BolognaToday è in caricamento