Zona U, Nautilus e Làbas. Residenti: 'Troppo rumore, serve regolata'

Ciavatti e i suoi hanno raccolto un centinaio di firme, presentate al rettore Ubertini e al prorettore Degli Esposti

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Otello Ciavatti, presidente del comitato piazza Verdi, dichiara alla stampa che per ora non ci sarà nessun esposto: al momento infatti i ragazzi del Nautilus autogestito di via san Giacomo 'sono attenti e abbassano la musica dopo un certo orario'.

Così infatti hanno scritto il 7 maggio su facebook rivolgendosi ai residenti: 'Se dunque nell'ultimo anno e mezzo abbiamo arrecato disturbo o fastidio, se non abbiamo permesso a qualcuno di avere ciò di cui ha bisogno, come un po' di prezioso riposo, non era nostra intenzione.

Di giorno in giorno cerchiamo di migliorare e perfezionare le nostre capacità, già da un paio di settimane ci stiamo impegnando affinché la convivenza del Nautilus con questo quartiere possa essere quanto più serena possibile.

La musica d'ora in poi verrà spenta sempre alla mezzanotte e faremo in modo che i volumi sonori non infastidiscano il vicinato (abbassandoli quanto più possibile), così da poter al contempo garantire il giusto diritto al divertimento e il non meno indispensabile a riposare.

Le nostre porte sono aperte, vi aspettiamo'.

Intanto Ciavatti apprezza il recente lavoro dell'assessore Alberto Aitini: 'Protestiamo da vent'anni ormai, speriamo vinca la linea Aitini che ci sembra molto ragionevole e molto efficace. Noi continuiamo con le iniziative culturali, a partire dall'esibizione dell'Orchestra Senzaspine il 5 giugno in piazza Verdi'.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (4)

  • Il Signor Ciavatti ha ragione come hanno ragione tutti i residenti di tutte le strade e piazze del centro storico che sono diventati luogo di movida senza regole o luogo di attività di bar notturni con regole fatte solo a loro favore e le poche a tutela dei residenti raramente fatte rispettare. La lista delle vie del centro dove dormire è diventato impossibile è ormai infinita. A Bologna non c'è alcuna volontà politica di tutelare il diritto di dormire. Ce lo hanno fatto capire da anni. Il problema è che anche su questi temi a Bologna è sempre mancata una opposizione forte e responsabile e quindi chi amministra tutela solo chi gli pare.

  • Responsabilita prima dell'università che per incassare prende dentro cani e porci.

  • Il giusto diritto al divertimento? ?????

  • E mandarli a lavorare! Dopo una giornata impegnativa andrebbero a letto di corsa senza rompere nessuno Nullafacenti rompi.alle!

Potrebbe Interessarti

  • Cronaca

    Maltempo a Bologna, via San Mamolo sommersa dall'acqua | VIDEO

  • Cronaca

    Maltempo Bologna, le acque del fiume Reno invadono il parco | VIDEO

  • Cronaca

    Maltempo, il torrente Zena in piena a Pianoro | VIDEO

  • Cronaca

    Maltempo, Rio esonda a Crespellano\VIDEO

Torna su
BolognaToday è in caricamento