Cinema in Piazza Maggiore: 200mila spettatori, stasera si chiude

E' esaltante il bilancio della rassegna cinematografica

"Grazie al cinema più bello del mondo e ai lavoratori della Cineteca di Bologna" scrive su Facebook l'assessore alla cultura Matteo Lepore. Oltre 200mila spettatori per 50 serate di "Sotto le stelle del Cinema", dal 17 giugno. Il cartellone 2019 si chiude oggi 13 agosto con "Lo chiamavano Trinità", pellicola del 1970, con Bud Spencer e Terence Hill, scritto e diretto da E.B. Clucher, al secolo Enzo Barboni.

Dunque è esaltante il bilancio della rassegna cinematografica, ma il 14 sera Piazza Maggiore sarà ancora palcoscenico per gli amanti della "filuzzi".

Piazza Maggiore pista da ballo a cielo aperto

In questi due mesi a Bologna sono arrivati Francis Ford Coppola, che ha portato in prima europea il final cut del suo 'Apocalypse Now', e Jane Campion con il restauro de 'Lezioni di piano', Nicolas Winding Refn, che ha proiettato una sua copia 'personale' di 'Drive' fino ad Oliver Ston con 'The Doors', il maestro dell'animazione Michel Ocelot e Claude Lelouch. Non sono mancati anche gli italiani: Giancarlo Giannini, Paola Cortellesi, Riccardo Milani, Riccardo Scamarcio, Matteo Garrone, Alice Rohrwacher, Gianni Amelio, Emanuele Crialese e i fratelli Antonio e Pupi Avati, al centro di un omaggio speciale a Bologna, con tre serate consecutive di incontri con il pubblico e proiezioni dei nuovi restauri dei loro film.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

  • Terremoto Toscana: riaperto traffico treni AV e regionali, ci sono ritardi

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Rissa dopo Bologna - Milan: tifoso accoltellato, è grave

Torna su
BolognaToday è in caricamento