Panico al centro islamico: punta coltello alla gola e poi scappa

L'uomo, un cittadino tunisino di 49 anni, è stato rintracciato dalla Digos e portato in questura. I fatti ieri pomeriggio durante la preghiera del venerdì

Un cittadino tunisino, classe 1970, è stato denunciato ieri dalla polizia per lesioni, minacce e porto abusivo di armi. I fatti ieri pomeriggio intorno alle 15 quando l'uomo scatena il panico davanti al centro islamico di via Torleone, dove molti fedeli sono in fila per la preghiera del venerdì.

Il tunisino prima pretende di saltare la fila, spintona un ragazzo in fila con lui, un cittadino del Bangladesh di 29 anni, e minaccia l'addetto alla sicurezza del centro islamico che invita tutti a mantenere la calma e a rispettare la fila.

Poi, quando la situazione sembrava essere tornata alla normalità, finita la preghiera l'uomo esce dal centro, insegue il ragazzo bengalese che aveva precedentemente spintonato e lo minaccia con il coltello: glielo punta alla gola e scappa via. 

L'uomo è stato poi rintracciato dagli agenti della Digos e portato in questura. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

  • Rapina la banca, poi confessa davanti al Giudice: “Mio figlio malato, la paga da operaio non basta”

  • Furto nella notte: ricco bottino dei ladri nell'azienda in fallimento

Torna su
BolognaToday è in caricamento