Comandante vigili rimosso, Comune dovrà risarcirlo per 100mila euro

Sentenza in appello favorevole a Carlo Di Palma, prima riconfermato e poi sostituito con un concorso interno

100mila euro, per i 13 mesi di stipendio non goduto. A tanto ammonta il risarcimento ai danni del Comune di Bologna per l'ex comandante della Polizia locale Carlo Di Palma, 59 anni, disarcionato alla fine di un improvviso concorso interno dalla guida di capo dei fischietti bolognesi, nell'autunno 2016. Di Palma venne nominato comandante nel 2009, poi la riconferma nel 2014, infine la brusca interruzione due anni dopo. La notizia della sentenza è stata resa nota dall'agenzia Ansa.

La sezione lavoro corte di Appello ha dato in parte ragione a Di Palma, ribaltando il vrdetto di primo grado. A lui Palazzo D'Accursio ora dovrebbe corrispondere gli emolumenti contestati, dacché il ricorrente ha sollevato la quesitone di come l'incarico avrebbe dovuto continuare almeno per un altro anno, questione accolta dai giudici.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

  • Gianni Morandi racconta il dolore per la perdita della figlia

  • Morto in solitudine, gli amici si mobilitano per trovare i parenti: "Ivan se lo meritava"

  • Incidente sulla Statale: schianto tra auto, morta una donna

  • 130 kg di droga sequestrati, raffica di arresti: base logistica a Castel Maggiore

  • Corticella: perde conoscenza sul bus 27, poi gli insulti e le minacce

Torna su
BolognaToday è in caricamento