Arriva Natale: un concorso Confabitare premia l’albero e il presepe più bello

Ecco come partecipare

L’albero di Natale e il presepe più belli. A proclamarli con tanto di premi sarà Confabitare - Associazione Proprietari Immobiliari -   che vuole festeggiare l’arrivo del Natale con l’istituzione ufficiale di un riconoscimento. Protagonisti assoluti dell’iniziativa  saranno gli alberi di Natale e i presepi allestiti ed addobbati “a dovere” nelle case e nei giardini dei bolognesi con la passione per luci e colori, composizioni floreali e decorazioni fantasiose. Molteplici i criteri di valutazione che contribuiranno ad assegnare il titolo di primo premio: oltre all’effetto estetico, verranno considerati anche l’originalità degli addobbi, la fantasia nei materiali utilizzati per l’allestimento, la “scenografia” delle luci, la varietà e l’accostamento dei colori.

La scelta finale  sarà affidata ad una nutrita giuria di esperti che andrà a visionare gli alberi e i presepi a domicilio, e terrà conto di tutti questi particolari. Il concorso si concluderà il 6 gennaio ed è aperto a tutti i cittadini, anche ai non iscritti all’associazione. In palio ci sono buoni acquisto fino a 500 euro.

Per iscriversi al concorso sarà sufficiente telefonare alla segreteria di Confabitare al numero 051/270 444  o recarsi nella sede di via Marconi 6/2; poi, in un secondo momento, sarà la stessa giuria che, previo appuntamento, verrà a casa per valutare gli alberi di Natale e i presepi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

  • Incidente a Monte San Pietro, malore alla guida: automobilista si schianta e muore

Torna su
BolognaToday è in caricamento