Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Caricamento in corso...
Caricamento dello spot...

In Emilia-Romagna arrivano i 'Condhotel': metà condomini e metà hotel

Entro l'estate il regolamento attuativo. Più opportunità e risorse per riqualificare le strutture già esistenti

 

I Condhotel sono già attivi in molti Paesi europei; si tratta di una tipologia ricettiva che permette agli albergatori di vendere ai privati parte delle camere dell’hotel ottenendo risorse da reinvestire per accrescere qualità e ricettività. 

Approvata col decreto attuativo dello ‘Sblocca Italia’, la norma nazionale permette di destinare alla vendita una percentuale massima del 40 per cento della superficie netta delle camere. I nuovi alloggi e le camere di albergo devono inoltre condividere la portineria e altri servizi di tipo alberghiero.

Il Condhotel può essere costituito da più immobili, a patto che distino massimo 200 metri dall'edificio principale sede della reception.

Con la cessione di queste unità i proprietari delle strutture sono vincolati a investire le somme ricevute nella riqualificazione della struttura stessa, al fine di incrementare la sua classificazione. (Restauro, risanamento conservativo o ristrutturazione edilizia)

Entro l’estate, la Regione Emilia-Romagna, prima in Italia, approverà il regolamento attuativo che permetterà a Comuni e operatori di poter agire da subito sul fronte Condhotel.


 

Potrebbe Interessarti

Torna su
BolognaToday è in caricamento