Contagi da giardia a Sant'Agata: si muove Federconsumatori

Parassita dell’intestino che si può trovare in cibo e acqua contaminati. Le linee guida per prevenirlo

Foto Federconsumatori

Recenti contagi da giardia hanno interessato la zona Sant’Agata Bolognese. Si tratta di un parassita dell’intestino che si può trovare in cibo e acqua contaminati e che può provocare sintomi gastrointestinali come dolore, nausea e diarrea e, soprattutto nei bambini, perdita di peso e forte debolezza. Lo rende noto Federconsumatori Bologna. 

"La nostra associazione, in risposta alle richieste di assistenza ricevute ha incaricato i legali che compongono il nostro gruppo di lavoro sulla sanità, Avv. Romeo e Avv. Maranò, di avviare tutte le iniziative necessarie affinché sia fatta chiarezza e siano individuate la cause. Per iniziare, presenteremo una richiesta di accesso formale agli atti a tutte le Autorità interessate". 

Il 12 gennaio il Comune ha fatto sapere che l'acqua dell'acquedotto non risulta contaminata e ha diffuso le linee guide per la prevenzione. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid -19: dove e come fare il test sierologico a Bologna

  • Pianoro, tragico incidente lungo la Futa: morto un giovane motociclista

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Tragedia a Loiano: travolto da un tronco, muore a 43 anni

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento