Contagi da giardia a Sant'Agata: si muove Federconsumatori

Parassita dell’intestino che si può trovare in cibo e acqua contaminati. Le linee guida per prevenirlo

Foto Federconsumatori

Recenti contagi da giardia hanno interessato la zona Sant’Agata Bolognese. Si tratta di un parassita dell’intestino che si può trovare in cibo e acqua contaminati e che può provocare sintomi gastrointestinali come dolore, nausea e diarrea e, soprattutto nei bambini, perdita di peso e forte debolezza. Lo rende noto Federconsumatori Bologna. 

"La nostra associazione, in risposta alle richieste di assistenza ricevute ha incaricato i legali che compongono il nostro gruppo di lavoro sulla sanità, Avv. Romeo e Avv. Maranò, di avviare tutte le iniziative necessarie affinché sia fatta chiarezza e siano individuate la cause. Per iniziare, presenteremo una richiesta di accesso formale agli atti a tutte le Autorità interessate". 

Il 12 gennaio il Comune ha fatto sapere che l'acqua dell'acquedotto non risulta contaminata e ha diffuso le linee guide per la prevenzione. 

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • L'olio di arachidi fa male? Ecco la verità

  • Segreti e benefici del Tai Chi Chuan

  • Obesità infantile: come aiutare i vostri figli a mangiare meglio

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Nadia Toffa è morta: aveva scelto Bologna per la sua prima uscita pubblica

  • Interporto, scuoiano una pecora nel parcheggio: tre denunciati

Torna su
BolognaToday è in caricamento