Appello per Gelsomina, per tornare a camminare: "Servono aiuti, ha solo un anno"

Trovata a Bologna con gli arti paralizzati per motivi sconosciuti. Animal Liberation Antivivisezione chiede una mano per poterla curare

Gelsomina, cagnolina di circa un anno di età e appena un chilo e mezzo di peso, trovata a Bologna completamente paralizzata agli arti posteriori e non in grado di controllare gli sfinteri per un grave trauma subito da piccolissima di origine a noi sconosciuta.

Secondo la dott.ssa Deborah Puddu, Gelsomina potrebbe ricominciare a camminare sviluppando la “spinal walker” o camminata spinale (vedi allegato) ma, per fare ciò, Gelsomina ha bisogno di fare fisioterapia più volte al giorno per almeno 4 o 5 giorni la settimana. Tenuto conto della particolare situazione, la dott.ssa Puddu praticherebbe tale fisioterapia tenendo Gelsomina presso di lei per soli 200 euro la settimana.

Per raggiungere il risultato però occorre che detta terapia sia praticata per diversi mesi in base alla reazione soggettiva della cagnolina, quindi la spesa andrà ad ammontare a diverse migliaia di euro che…. non abbiamo - fa sapere Animal Liberation - che farà la sua parte per le sue possibilità, ma non sarà sufficiente". Chi vuole contribuire può farlo con un versamento tramite bollettino sul C.C.P. 21154406 o con un bonifico sul codice IBAN IT 34 O 07601 02400 000021154406  intestato ad Animal Liberation Antivivisezione onlus specificando nella causale: Un aiuto a GELSOMINA.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Incidente a Budrio: un morto e un ferito sulla Trasversale di Pianura

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna 2020, tutti i programmi elettorali

  • SPECIALE | Elezioni regionali Emilia Romagna 2020: dalle interviste ai candidati a tutte le info utili al voto

  • People Mover, avvio il 7 marzo per la navetta veloce tra aeroporto e stazione

Torna su
BolognaToday è in caricamento