A Budrio una serata per ricordare le vittime di Igor

Il 28 aprile arriveranno anche i colleghi dei due agenti spagnoli uccisi a dicembre da Norbert Feher. Il comitato di Riccardina ha invitato anche Luca Carboni e Gianni Morandi

Gli amici di Davide Fabbri, ucciso da Norbert Feher/Igor Vaclavic nel suo bar a Riccardina di Budrio, stanno organizzando una serata che hanno chiamato "No al silenzio", volta a non dimenticare tutte le vittime dell'assassino catturato poi in Spagna lo scorso dicembre. 

L'evento si terrà al teatro consorziale di Budrio il prossimo 28 aprile e ci sarà anche chi verrà dalla Spagna, in particolare i colleghi degli agenti della Guardia Civil uccisi prima di Natale dal killer serbo e gli amici dell'agricoltore Luis Iranzo, anche lui assassinato da Igor.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Ci saranno anche alcuni familiari delle vittime spagnole - ha spiegato Augusto Morena, presidente del comitato amici Davide Fabbri - e sul palco si alterneranno musicisti, politici e giornalisti. Abbiamo invitato anche Luca Carboni e Gianni Morandi". La serata è stata organizzata anche per raccogliere fondi per istituire una borsa di studio in memoria del barista ucciso il primo aprile 2017. (Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Coronavirus, bollettino 29 maggio Bologna e provincia: la situazione comune per comune

  • Bonus bici elettriche e monopattini: chi può chiedere i 500 euro

  • Coronavirus, bollettino Emilia Romagna: +24 casi e ancora 8 decessi

  • Mercurio dà spettacolo: come e quando osservarlo a occhio nudo

  • Coronavirus, bollettino Emilia-Romagna: +38 casi, 24 trovati tramite screening

Torna su
BolognaToday è in caricamento