Davide Maran scomparso a fine marzo: ritrovato cadavere in un fiume in Slovenia

Era stato visto l'ultima volta all'alba di domenica 25 marzo in via Kersnikova a Lubiana. Non era rientrato a casa dopo una serata passata in discoteca

È di Davide Maran il cadavere ritrovato martedì nel fiume Ljubljanica a Lubiana. Lo rende noto la polizia nella capitale slovena. Il 26enne di Cento si trovava a Lubiana per motivi di studio e, secondo le ricostruzioni, è stato visto l'ultima volta all'alba di domenica 25 marzo in via Kersnikova a Lubiana.

Indossava una giacca verde scuro, scarpe marroni e un berretto di lana nero. Ad aprile la polizia aveva lanciato un appello per la ricerca di due persone che portavano a spasso un cane nella stessa zona dove Maran era stato visto nei filmati delle telecamere di sicurezza.

Maran al momento della scomparsa era in soggiorno di studio per perfezionare un master in Chimica. Non è rientrato a casa dopo una serata passata in discoteca: le ricerche dei mezzi di soccorso sloveni si sono da sempre concentrati sul fiume, con l'ipotesi che il giovane possa esservi caduto.

L'autopsia, disposta dal giudice sul cadavere dello studente, ha confermato che non ci sono tracce di violenza.

Già altre volte Maran era stato segnalato, anche fuori della Slovenia, segnalazioni poi rivelatesi infondate.


 

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

Torna su
BolognaToday è in caricamento