Finte maternità, dipendente Sant'Orsola arrestata. Parla il legale: "Situazione di disagio psicologico"

La donna, arrestata, verrà interrogata sabato. Il suo legale: "Ho visto la signora e mi sento di dire che è in una situazione di disagio psicologico". L'azienda ospedaliera spiega che procedette al licenziamento in giugno

Sant'Orsola

Operatrice tecnica del Sant'Orsola arrestata perchè indagata per truffa ai danni di Enti Pubblici e falso ideologico in documentazione pubblica. La donna, ha lavorato 6 giorni in 9 anni, spacciandosi per malata e dissimulando pure due maternità, per le quali ha provveduto a consegnare tanto di documentazione, ovviamente fasulla visto che i suoi piccini - Ettore ed Agata,  nati in Spagna come aveva comunicato - non sono mai esistiti.

"Abile e scaltra" secondo i Carabinieri che l'hanno intercettata e tratta ai domiciliari, una donna in stato di "disagio priscologico" invece per il suo avvocato.

LICENZIATA A GIUGNO. Sulla vicenda interviene l'Azienda Ospedaliero-Universitaria di Bologna, che attraverso una nota, ha esplicitato che "a seguito di verifiche interne sulle certificazioni prodotte dalla dipendente a copertura di prolungate assenze dal servizio nel luglio 2010 ha ritenuto di segnalare al Nas - Nucleo Antisofisticazioni di Bologna significative incongruenze emerse nella documentazione prodotta nel tempo dall'interessata". Inoltre "mentre il Nas avviava e proseguiva le indagini nel giugno di quest'anno, a seguito del raggiungimento del tetto massimo per malattia previsto dalla normativa vigente ed alla continuativa e manifesta assenza di volontà della dipendente nel riprendere l'attività lavorativa, l'Azienda ha proceduto al suo definitivo licenziamento".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

IL LEGALE DELLA DONNA. Intanto il difensore della dipendente, l'avv.Elisabetta D'Errico, contattata dai giornalisti ha spiegato che "la signora verrà interrogata sabato e quindi ritengo corretto anche nei suoi confronti mantenere il silenzio. Sarà lei che dovrà riferire al giudice la sua versione dei fatti, e mi pare giusto non anticipare nulla. Ho visto la signora e mi sento di dire che è in una situazione di disagio psicologico".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Bollettino covid oggi: a Bologna (quasi) la metà dei nuovi contagi e decessi registrati in Regione

  • Coronavirus Emilia-Romagna, bollettino 23 maggio: +43 positivi, 193 guariti e calo dei casi attivi

  • Al fiume con gli amici, scompare tra i flutti: ragazzo trovato morto nel fiume Idice

  • Nuova ordinanza Bonaccini: da lunedì aprono centri sociali, circoli, parchi tematici e riprendono gli stage

  • Covid-19, al via le convocazioni per i test a campione: "1.000 solo a Bologna città, si viene contattati per telefono"

  • Spostamenti tra regioni in dubbio, Bonaccini: "Prudenza alta, si rischia la chiusura" 

Torna su
BolognaToday è in caricamento