Migranti e dl Salvini, il consigliere Pd: 'Creare un albo dei richiedenti asilo'

Dai banchi di maggioranza del consiglio comunale spunta la proposta di iscrivere in appositi albi anche chi ha una richiesta pendente, prendendo spunto dalle città-rifugio negli Usa

A fronte del decreto Sicurezza il Comune di Bologna, insieme all'Anci, dovrebbe lavorare "per costituire l'albo per l'iscrizione anagrafica dei richiedenti asilo, comprendendo anche coloro che sono in attesa di risposta".

E' la proposta avanzata da un consigliere comunale di maggioranza, Francesco Errani (Pd), che e' intervenuto sul tema oggi in aula. Errani fa l'esempio di New York e del suo sindaco, Bill De Blasio, che "rilascia carte di identita' anche agli immigrati clandestini".

E non è l'unico: "I sindaci d'Italia che disubbidiscono contro una legge disumana, il decreto Salvini, non sono soli. In America da tempo i sindaci disubbidiscono a Trump", segnala Errani. Infatti sono piu' di 500 le "città rifugio", continua Errani: città che hanno deciso di "disobbedire" al presidente Trump, "rifiutandosi innanzitutto di consegnare eventuali liste di loro residenti privi di documenti regolari".

In Italia si può fare qualcosa di simile, continua il dem, ricordando che diversi giuristi (come Nazzarena Zorzella) in questi giorni hanno "suggerito il modo con cui i Comuni possono continuare a rilasciare la carta d'identità ai richiedenti asilo: visto che il permesso di soggiorno non è più un documento valido per chiedere la residenza anagrafica, se ne possono presentare altri, come il passaporto o l'identificazione effettuata dalla Questura".

A livello costituzionale, "il diritto di iscrizione anagrafica viene garantito e tutelato da diversi articoli- sottolinea il consigliere dem- e deve permettere di accedere al diritto alla scuola, alla sanita', alla formazione, all'iscrizione ai Centri per l'impiego e al lavoro". (Pam/ Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto a fuoco, morta giovane donna e Porrettana chiusa al traffico per ora

  • Indagine sugli adolescenti bolognesi: l'80% ama la città, ma emergono aspetti 'preoccupanti'

  • I 10 eventi da non perdere questo weekend

  • Maxi furto al bar: si finge acquirente e ruba 200mila euro di diamanti

  • Nike chiude la sede di Casalecchio: per 30 dipendenti il trasferimento è l'unica via

  • Non solo massaggi al centro estetico: blitz dei Carabinieri a Pianoro

Torna su
BolognaToday è in caricamento