Carcere Dozza: lavoratrici della mensa senza tredicesima

'Problema che si ripete a ogni cambio di appalto'

Lavoratrici della mensa del carcere della Dozza senza tredicesima. La denuncia arriva da Filcams Cgil e non si tratterebbe dell'unica criticità.

"Il ministero della Giustizia continua ad appaltare il servizio di ristorazione del personale operante nel carcere ad aziende che purtroppo manifestano come tratto comune, la mancata erogazione degli stipendi ai lavoratori", protesta il sindacato. "Le lavoratrici della mensa del carcere di Bologna sono ancora in attesa della tredicesima mensilità dalle ditte che gestiscono l'appalto: Consorzio Unilabor e la Food and Facility. A seguito dei numerosi ritardi nei pagamenti degli stipendi, l'1 ottobre la Filcams-Cgil di Bologna ha aperto lo stato di agitazione. Ad ogni cambio di appalto diventa una chimera riuscire a recuperare il trattamento di fine rapporto e le numerose mensilità perdute", contesta Filcams. "Queste criticità si ripetono dal 2015, poichè nell'appalto si susseguono sempre e solo aziende che non rispettano le norme di legge e del contratto nazionale: i lavoratori sono esasperati ma continueranno a lottare per il salario", assicura il sindacato. (Dire)

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Il figlio di Vasco Rossi Lorenzo si è sposato: tutta la felicità in una foto

  • Cerca di fuggire dalla gazzella dei carabinieri con l'apecar: è ubriaco

  • Castenaso: morto Dino, il re della pasticceria

  • Tre appartamenti all'asta in via Amendola: il bando Invimit scade il 20

  • Incidente in via del Gomito, morto ciclista di 25 anni

  • Il figlio di Vasco Rossi oggi dice "sì": matrimonio a Crespellano per Lorenzo Rossi Sturani

Torna su
BolognaToday è in caricamento