Carcere Dozza: lavoratrici della mensa senza tredicesima

'Problema che si ripete a ogni cambio di appalto'

Lavoratrici della mensa del carcere della Dozza senza tredicesima. La denuncia arriva da Filcams Cgil e non si tratterebbe dell'unica criticità.

"Il ministero della Giustizia continua ad appaltare il servizio di ristorazione del personale operante nel carcere ad aziende che purtroppo manifestano come tratto comune, la mancata erogazione degli stipendi ai lavoratori", protesta il sindacato. "Le lavoratrici della mensa del carcere di Bologna sono ancora in attesa della tredicesima mensilità dalle ditte che gestiscono l'appalto: Consorzio Unilabor e la Food and Facility. A seguito dei numerosi ritardi nei pagamenti degli stipendi, l'1 ottobre la Filcams-Cgil di Bologna ha aperto lo stato di agitazione. Ad ogni cambio di appalto diventa una chimera riuscire a recuperare il trattamento di fine rapporto e le numerose mensilità perdute", contesta Filcams. "Queste criticità si ripetono dal 2015, poichè nell'appalto si susseguono sempre e solo aziende che non rispettano le norme di legge e del contratto nazionale: i lavoratori sono esasperati ma continueranno a lottare per il salario", assicura il sindacato. (Dire)

Potrebbe interessarti

  • Casa: 6 modi per riutilizzare i fondi di caffè

  • Instagram senza più 'like': ecco cosa sta succedendo

  • Sentiero dei Bregoli: un itinerario spirituale

  • Eclissi lunare: conto alla rovescia, dove ammirare la luna rossa

I più letti della settimana

  • Incidente mortale bici-furgone: vittima un professore dell'Alma Mater

  • Incendio treno Frecciarossa: prende fuoco il pacco batterie, convogli evacuati

  • Sciopero nazionale trasporti 24 e 26 luglio: stop bus, treni e aerei

  • Incendio in stazione, fiamme al binario 17: evacuati 200 passeggeri alta velocità

  • Insegnante in vacanza in Abruzzo: ha un malore e annega in mare

  • E' leucemia acuta: a tre giorni dal ricovero Mihajlovich inizia la chemio

Torna su
BolognaToday è in caricamento