Droga, chili di hashish dal Marocco: ancora in arresto due trafficanti

La Squadra Mobile di Bologna li aveva già arrestati e li considera ai vertici di un'associazione capace di portare in Italia tremila chili di droga alla volta

La Squadra Mobile di Bologna li aveva già arrestati e li considera ai vertici di un'associazione a delinquere capace di portare in Italia tremila chili di droga alla volta. 

M.B.B., 53 anni, e F.M.C, 46enne, per dirlo con le parole degli investigatori - "da dieci anni almeno importa droga". Giovedì mattina i due sono stati portati un'altra volta in carcere a Milano con l'accusa di traffico internazionale di hashish, come riferisce Milano Today. In cella, sono finiti anche S.G., 49enne e A.C., 42enne, mentre per altri due sono stati disposti i domiciliari e l'obbligo di dimora. 

Il carico in acque internazionali

Annodando i fili all'indietro - anche grazie alla collaborazione dei carabinieri di Savona e dei colleghi di Bologna, che già avevano arrestato i due vertici - gli agenti dell'antidroga sono riusciti a ripercorrere le tappe del carico, dal Marocco fino all'Italia. 

L'hashish, con un grado di purezza molto elevato, con un principio attivo intorno al 35%, una volta sulle piazze di tutto il Nord avrebbe fruttato circa undici milioni di euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, neve in arrivo sull'Appennino emiliano

  • Ripetitori e onde dei cellulari, lo studio del Ramazzini: "Tumori rari nelle cellule nervose"

  • Fuga di gas dalle cantine: 16 famiglie evacuate, traffico bloccato

  • Furto a San Lazzaro: "Sono entrati in pieno giorno e hanno fatto un disastro. Sono sconvolta"

  • In Piazza Maggiore migliaia di Sardine vs Lega | FOTO e VIDEO

  • Guidano un'auto rubata, fanno un incidente e scappano: hanno entrambi solo 14 anni

Torna su
BolognaToday è in caricamento