Eclissi di Luna, INAF: "Ombra più scura e netta del solito"

Dall'Osservatorio di astrofisica e scienza dello spazio di Bologna un commento all'evento di ieri sera, l'eclissi parziale di Luna

Foto INAF Bologna

Eclissi parziale di Luna: è il fenomeno al quale abbiamo assistito ieri sera guardando all'insù. Lo spettacolo arriva proprio alla vigilia del 50° anniversario dello sbarco sulla Luna. Di che si tratta? "Eclissi parziale significa che il satellite viene oscurato ma non completamente, in questo caso dall'ombra della Terra". 

Sandro Bardelli, di INAF-Osservatorio di Astrofisica e Scienza dello Spazio di Bologna, ha spiegato che l'evento questa volta "E' stato caratterizzato da un'ombra molto scura e netta dovuta alle condizioni particolari dell'atmosfera terrestre, che in altre situazioni hanno dato un riflesso più rossastro".

L’Osservatorio di astrofisica e scienza dello spazio (OAS) di Bologna è nato il primo gennaio 2018 dall’accorpamento di due delle tre sedi bolognesi dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (INAF): l’Osservatorio astronomico di Bologna e l’Istituto di astrofisica spaziale e fisica cosmica di Bologna. Le due sedi della neonata struttura sono denominate “Plesso del Battiferro” (via Piero Gobetti 93/3) e “Area della Ricerca del Cnr” (via Piero Gobetti 101). La sede amministrativa è nel Plesso del Battiferro, in via Piero Gobetti 93/3. Il direttore della nuova struttura è Andrea Comastri, dirigente di ricerca INAF, già direttore dell’Osservatorio astronomico.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Meteo, previsioni per il fine settimana: tornano pioggia e neve

  • Sardine, il 19 gennaio 6 ore di musica e riflessioni: ecco chi salirà sul palco di Piazza VIII agosto

  • Incidente a San Lazzaro: 20enne investito sulle strisce

  • Vuole offrire da bere agli 'amici': invece di ringraziarlo lo aggrediscono e lo rapinano

  • Lutto in città, se ne va la mitica 'Agnese delle cocomere'

  • Incidente a Sasso: scontro camion-corriera, passeggeri bloccati vicino il bordo della rupe

Torna su
BolognaToday è in caricamento