Istat: Emilia Romagna: più popolosa, "rosa e centenaria"

Secondo l'ultimo censimento, è triplicata la presenza degli stranieri, più donne e tanti anzianissimi

Sempre più popolosa la nostra regione, grazie al numero, triplicato, di cittadini stranieri. Secondo l’ultimo censimento Istat  (9 ottobre 2011), i residenti in Emilia-Romagna sono  4.342.135, rispetto ai  4.000.703 del 2001, con un aumento dell'8,5%, seconda in Italia solamente a quella del Trentino-Alto Adige, nella nostra regione, i cittadini italiani sono cresciuti dello 0,6% (+25.342 unità), mentre gli stranieri sono più che triplicati (+316.090 unità).
Con 104 stranieri ogni mille abitanti, l'Emilia-Romagna, risulta essere la regione con la più elevata incidenza di cittadini non italiani: in dieci anni sono passati da 135.946 a 452.036, con una crescita pari al 232,5%, di molto superiore al dato nazionale (201,8%). I maggiori incrementi si rilevano a Reggio Emilia e Rimini, seguite da Ravenna e Forlì-Cesena. Moderata la crescita della provincia di Bologna dove, comunque, si registra il maggior incremento assoluto di stranieri (+61.960 unità). L'aumento più basso di popolazione si riscontra a Ferrara (+2,7%).

PIU’ DONNE E ANZIANI. - 93,2 uomini ogni 100 donne: 2.095.163 contro 2.246.972 - e con un numero consistente di anzianissimi. Dal 2001 al 2011 la percentuale di popolazione di 65 anni e più è passata dal 22,4% al 22,9%, da 896.780 persone a 996.431. Le province più 'anziane' sono Ferrara e Piacenza. Quelle più 'giovani' Reggio Emilia e Rimini. La percentuale più elevata di ultrasessantacinquenni si riscontra nel piacentino, nei comuni di Zerba e Cerignale; quella più bassa in due comuni della provincia di Rimini, a Montecolombo e San Clemente.
Anche i 'grandi vecchi', ovvero gli ultraottantacinquenni, aumentano toccando quota 157.424 unità. Se nella classe 95-99 si registra un aumento dell'85,9%, in quella degli ultracentenari si arriva al +154,7%. Gli ultracentenari, erano 602 nel 2001 (96 maschi e 506 femmine) mentre nel 2011 ne sono stati censiti 1.533, con una percentuale di donne pari all'85% (1.303 unità). Il rapporto tra la popolazione over 65 e quella con meno di 15 anni (indice di vecchiaia), è sceso in modo significativo rispetto al 2001 (da 192,9 a 171,2), in controtendenza rispetto al dato medio nazionale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Virus cinese: cos'è, come si diffonde e come proteggersi

  • Elezioni Regionali Emilia-Romagna, i risultati: Bonaccini vince e va oltre il 50 per cento

  • La dea bendata bacia il Christian bar: in via Toscana vinto 1 milione di euro

  • Regionali Emilia Romagna, le Sardine festeggiano e escono di scena: "Non siamo nati per stare sul palcoscenico. E' tempo di tornare alle nostre priorità"

  • Incidente, scontro frontale a Castel Guelfo: 24enne grave al Maggiore

  • Lunga giornata di voto in Regione. Boom alle urne, oltre il 70% a Bologna

Torna su
BolognaToday è in caricamento