Testamenti Faac: dopo responso dei RIS, denuncia di falso verso l'archiviazione

Nella richiesta è stato decisivo l'esito della consulenza grafologica da parte del Ris. I parenti che impugnarono i testamenti hanno 10 giorni per opporsi

Richiesta di archiviazione inviata dalla Procura di Bologna al Gip dell'inchiesta per il falso sui tre testamenti Faac, con i quali lo scomparso patron Michelangelo Manini ha lasciato il patrimonio all'arcidiocesi di Bologna. Del fascicolo, a carico di ignoti, sono titolari il procuratore aggiunto Valter Giovannini e il pm Massimiliano Rossi.

Decisivo l'esito della consulenza grafologica sulle tre schede testamentarie olografe, un accertamento tecnico irripetibile affidato al maresciallo Vito Matranga del RIS di Parma. Secondo la consulenza, i testamenti sono attribuibili all'imprenditore scomparso.

L'inchiesta era nata da un esposto presentato dai parenti di Manini, la cugina Mariangela e lo zio Carlo Rimondi, che ora hanno 10 giorni di tempo per proporre opposizione.

Potrebbe interessarti

  • Forno a microonde: fa veramente male alla salute?

  • Amanti del vinile? 4 imperdibili negozi a Bologna

  • Come smettere di fumare: trucchi e consigli

  • Lasciare la casa in ordine prima di partire: 9 cose da fare

I più letti della settimana

  • Incidente in A1, un morto: traffico bloccato la domenica del rientro

  • Incidente in A14 tra Forlì e Cesena, muore ragazzo di San Lazzaro di Savena

  • West Nile, zanzare positive a San Giovanni in Persiceto

  • Incidente mortale sulla A14: chi era la giovane vittima

  • Concorso Mibac, bando per 1052 vigilanti: requisiti e materie d'esame

  • Incidente sulla A14: scontro tra auto due morti e tre feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento