Attentato di Berlino, Fabrizia Di Lorenzo è fra le vittime: è arrivata la conferma

La Magistratura tedesca ha confermato quello che si temeva, il nome dell'ex studentessa Unibo infatti è fra quelli delle vittime dell'attentato terroristico di Breitscheidplatz

Fabrizia Di Lorenzo purtroppo è fra le vittime dell'attentato di Breitscheidplatz: non ci sono più speranze e la triste notizia è stata data dal Ministro Angelino Alfano poco fa, immediatamente dopo la conferma della magistratura tedesca. La ragazza 31enne, che aveva trascorso a Bologna una parte della sua carriera universitaria, purtoppo non è più dispersa e si spegne così ogni speranza di poterla ritrovare viva. 

Il premier Paolo Gentiloni ha espresso vicinanza ai familiari della ragazza: “L’Italia ricorda Fabrizia Di Lorenzo, cittadina esemplare uccisa dai terroristi. Il Paese si unisce commosso al dolore della famiglia”.

Fabrizia Di Lorenzo, nata a Sulmona il 23 agosto 1985, viveva a Berlino dal 2013, città dove ha fatto anche l'Erasmus nell'anno accademico 2006-2007. Da marzo 2015 lavora presso 4flow, azienda di logistica e trasporti. Precedentemente era stata impiegata presso la Bosch. Nel 2009 ha conseguito una laurea triennale a La Sapienza di Roma in Mediazione linguistico-culturale; si è poi trasferita a Bologna per la Magistrale in Relazioni internazionali e diplomatiche. Nel 2012 anche un master all'Università Cattolica.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus: fermato treno a San Ruffillo. Era un falso allarme

  • Coronavirus, sotto osservazione due persone in Emilia: le analisi al Sant'Orsola

  • Coronavirus: in Emilia Romagna chiuse scuole, asili e luoghi di cultura. Stop a eventi e manifestazioni

  • Coronavirus, due nuovi casi a Modena e uno a Piacenza. In Emilia-Romagna 26 in totale. Venturi: "Proporremo nostra metodica alle altre Regioni"

  • Coronavirus: riminese ricoverato, aveva volato dal Marconi. Positivo anche un altro passeggero dello stesso volo

  • Coronavirus, il sindacato scuola: "Sospendere attività fino all'8 marzo"

Torna su
BolognaToday è in caricamento