Spinge il fidanzato a prostituirsi per fare la bella vita: 22enne nei guai

La ragazza è finita al centro di una maxi inchiesta della Dda, che ha scoperto un giro di baby squillo. La giovane dovrà rispondere di favoreggiamento della prostituzione nei confronti dell'ex

Per non rinunciare a borse griffate e alla bella vita non avrebbe esitato a costringere il suo fidanzato a prostituirsi, con altri uomini. Protagnonisti della vicenda sono una 22enne di origini bolognesi, ma  residente a Rimini, è un coetaneo di origine straniera che lavorava come Dj nei locali della Riviera.

La vicenda - come riferisce RiminiToday - risale al 2012 quando la giovane avrebbe iniziato a spingere il suo ragazzo a frequentare altri uomini per del sesso a pagamento finendo in un vorticoso giro di prostituzione dove, secondo quanto emerso dalle indagini, erano presenti anche dei minorenni spinti nel letto di adulti in cambio di droga o di cellulari di ultima generazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La ragazza è finita al centro di una maxi inchiesta della Dda di Ancona che, principalmente nelle zone di Fano e Urbino, ha scoperto il giro di baby squillo. La giovane ora dovrà rispondere di favoreggiamento della prostituzione nei confronti dell'ex fidanzato.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 7 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus, mascherine gratuite: ecco come sarà la distribuzione in Emilia-Romagna

  • Coronavirus, la Regione Emilia-Romagna dà tre milioni di mascherine gratis a tutti i cittadini

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 3 aprile: i dati comune per comune

  • Coronavirus Bologna e provincia, bollettino 4 aprile: i dati comune per comune

  • “Mio padre ha perso il lavoro e il frigorifero è vuoto, aiutateci": adolescente chiede aiuto al 112

Torna su
BolognaToday è in caricamento