Finanza al Cosmoprof: prodotti contraffatti e 'pericolosi', sequestri e denunce

Tra il materiale anche 5 apparecchiature biomedicali per l’analisi dei capelli e della pelle risultate contraffatte e 'potenzialmente dannose per la salute'. Vaolre della merce sequestrata: due milioni e mezzo

Cinque apparecchiature biomedicali, 1347 apparecchiature elettriche e oltre 520mila prodotti per la cura della persona ed accessori non sicuri o non conformi alle normative comunitarie, per un valore complessivo di circa due milioni e mezzo di euro. E' quanto messo sotto sigilli dalla Guardia di Finanza di Bologna, nell’ambito dei controlli effettuati in occasione del Cosmoprof 2018.

Durante la “tre giorni” di quello che è considerato l’evento fieristico internazionale più importante nel settore della bellezza e della cura ed al quale quest’anno hanno partecipato espositori ed esperti del settore provenienti da circa 70 Paesi, con oltre 2600 stand, le Fiamme Gialle felsinee hanno effettuato diversi controlli finalizzati alla verifica del rispetto della normativa in materia di tutela del marchio, della proprietà intellettuale e della sicurezza dei prodotti.

In particolare all’esito dell’attività svolta per l’intera durata della fiera, i militari del II Gruppo di Bologna, hanno sottoposto a sequestro 5 macchine biomedicali per l’analisi dei capelli e della pelle, risultate contraffatte e potenzialmente dannose per la salute, centinaia di migliaia di prodotti ed accessori (tra cui prodotti per la cura dei capelli, extensions e bigiotteria di vario genere) non sicuri, posti in vendita senza alcuna indicazione circa la provenienza e composizione, oltre a moltissimi strumenti elettrici per la cura dei capelli anche questi pericolosi in quanto privi del marchio “CE”.

Screenshot (549)-3

Sempre a seguito ai controlli è stato denunciato un cittadino cinese per contraffazione, mentre ulteriori due soggetti, uno francese ed un italiano, sono stati oggetto di comunicazione alla locale Camera di Commercio per violazioni al Codice del Consumo ed alla normativa sul marchio “CE”. Non è la prima volta che le Fiamme Gialle entrano al Cosmoprof: l'anno scorso sotto sequestro finirono della apparecchiature per il lifting, mentre nel 2013 vennero sequestrati altri prodotti.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (1)

  • Sarebbe ora che eliminassero queste fiere e fieruzze nel quartiere fiera. L'unico risultato utile infatti è che per alcuni giorni abbiamo una città bloccata dal traffico. Via la cosmoprof da Bologna! E via tutte queste manifestazioni che danno molto a pochi e tolgono tanto a tutti!

Notizie di oggi

  • Incidenti stradali

    Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Cronaca

    Rapina con pistola in ufficio postale, derubato anche un cliente

  • Cronaca

    Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Cronaca

    Bologna saluta Giampiero Mucciaccio. "Ciao uomo gentile, giardiniere di civiltà"

I più letti della settimana

  • Incidente in A1: schianto in auto, un morto e un ferito grave

  • Incidente a San Lazzaro, perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard rail: vivo per miracolo

  • Il cane abbaia forte, i vicini segnalano: il giovane padrone è morto in casa

  • Mamma dimentica figlio di due anni in auto e va a lavoro

  • Trasporti, sciopero 24 marzo: disagi per chi viaggia in bus

  • Incidente mortale sulla A13 Bologna-Padova: tratto chiuso

Torna su
BolognaToday è in caricamento