Fontanelice, morìa di pesci nel rio Gaggio, Arpae: 'Torrente in secca, escluso inquinamento'

Una segnalazione su alcuni pesci morti ha fatto scattare il protocollo, ma dai primi riscontri si escludono sversamenti di inquinanti

Foto di repertorio

L'episodio risale al 14 agosto, ma i risultati sono arrivati solo in questi giorni. Nessuno sversamento nel torrente Gaggio, a Fontanelice, dove alla vigilia di ferragosto i tecnici di Arpae e della Polizia provinciale hanno eseguito sopralluogo e campionamento delle acque. Tutto è nato in seguito alla segnalazione dell’avvistamento di alcune trote morte in una pozza d’acqua in corrispondenza del Rio Gaggio a Fontanelice.

Il Rio risultava secco, l’acqua della pozza era stagnante, mentre i pesci non erano presenti: in base a quanto dichiarato dal proprietario del fondo adiacente, i pesci morti (4-5) erano già stati rimossi e seppelliti. L’analisi dell’acqua non ha evidenziato la presenza di inquinamento organico.

Potrebbe interessarti

  • La mappa degli outlet a Bologna: dove fare ottimi affari

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • SuperEnalotto, in Emilia sfiorato jackpot più alto del mondo

I più letti della settimana

  • Possibili temporali in arrivo, diramato bollettino di allerta dalla protezione civile

  • Aeroporto, volo Bologna-Kos, passeggeri: "A terra da 12 ore come ostaggi virtuali"

  • Maltempo, grandine in provincia: strade chiuse, auto distrutte e finestre in frantumi

  • Maltempo e grandine: "crivellate" le finestre di via Natali e via Weber

  • Accadde oggi: il 24 giugno crollò la Rupe di Sasso

  • A Bologna il migliore è il Forno Brisa: si aggiudica 3 "pani" Gambero Rosso

Torna su
BolognaToday è in caricamento