Fortitudo: 11 diffidati tra i tifosi della 'Fossa': 'Misure eccessive, superato ogni limite'

In un comunicato il settore storico del tifo biancoblu chiama a raccolta tutta la curva: 'Sosteneteci, dentro e fuori dagli spalti'

Sono 12 i membri gruppo ultras 'Fossa dei leoni' ai quali sarebbero state notificati altrettanti avvisi di fine indagine a seguito della partita casalinga con Ravenna del 26 novembre scorso.

Ad annunciarlo è lo stesso gruppo con un comunicato: le accuse -scrive la Fossa dei leoni- sono di invasione del campo di gioco ("a partita ampiamente finita" ricordano i tifosi) e relative diffide che vanno dai 2 ai 5 anni che comportano il divieto assoluto di assistere a qualsiasi manifestazione sportiva.

"A memoria d’uomo non ricordiamo nessuna questura 'bolognese' essere intervenuta in maniera così pesante e drastica, soprattutto se si pensa al reato che viene contestato" scandisce il gruppo ultras, che chiama a raccolta tutta la tifoseria biancoblu per "sostenere tutte le iniziative che avverranno dentro e al di fuori degli spalti" nel prossimo futuro.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sente rumori sospetti in casa e spara, ucciso un uomo

  • Scomparso nella notte, ritrovato morto in un campo

  • Lega: "A Bologna party universitario blasfemo, intervenga il Rettore"

  • Whoopi Goldberg a Bologna: da Hollywood alle osterie del centro

  • Morti in incidenti stradali: Bologna la più colpita, diventa obbligatorio l'alcol-lock

  • Incidente a Casalecchio: pedone investito all'incrocio

Torna su
BolognaToday è in caricamento