Forza Nuova ancora in piazza Galvani, il Comune nega autorizzazione

Il no del municipio però non ostacolerà la presenza del partito di estrema destra, in virtù della candidatura alle elezioni europee

Il precedente di Febbraio 2018

Forza Nuova ancora in piazza Galvani. Suscita polemiche e prospetta tensione il comizio per le elezioni europee che porterà ancora una volta Roberto Fiore, leader di Fn, sotto le Due Torri. Secondo quanto riportato dalle edizioni bolognesi di Repubblica e Corriere, il Comune ha formalmente negato l'autorizzazione al partito di estrema destra la presenza in piazza, presenza peraltro non ostacolata de facto dal provvedimento, poiché la piazza rientra tra gli spazi autorizzati per l'esercizio della propaganda elettorale in prossimità delle elezioni europee, a cui il partito di estrema destra candida Fiorenzo Consoli.

Si prospetta quindi una certa tensione in piazza lunedì 20 maggio alle 18:30, orario in cui è previsto il comizio di Fiore. Il blog antifascista 'Staffetta' ne da avviso e chiama "tutte e tutti alla vigilanza, alla resistenza e alla creatività antiautoritaria". Un precedente si è avuto nel febbraio 2018, alla vigilia delle elezioni politiche, in uno scenario analogo, dove un comizio di Fiore tenuto nella stessa piazza venne contestato da un corteo antifascista, con conseguenti scontri con la Polizia da una parte, mentre dall'altra si levarono saluti romani e slogan fascisti come 'boia chi molla'.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Grave lutto per Cesare Cremonini: morto il papà Giovanni

  • Lutto all'Alma Mater: morto a 94 anni Alfonso Traina, professore emerito, filologo e latinista

  • Funerale Giovanni Cremonini, in centinaia per l'ultimo saluto al babbo di Cesare

  • Piazzola sospesa per due giorni, gli ambulanti protestano

  • Incidente a Budrio: schianto tra auto alla Riccardina

  • Esce di casa e non torna, trovato di notte nel fiume

Torna su
BolognaToday è in caricamento