Freak Antoni, una lista prima di morire: "Chiamateli per dargli il mio saluto"

Sorprende ancora una volta Freak. Un ultimo "gesto inaspettato e commovente". In punto di morte aveva fatto un elenco di persone e incaricato un amico di telefonarle, una per una, per portargli il suo abbraccio

Roberto Freak Antoni, andandosene (oggi la camera ardente a Palazzo d'Accursio per l'ex Skiantos), è riuscito ancora a sorprendere e commuovere. In punto di morte infatti, pare abbia stilato una lista di persone da ringraziare e salutare per l'ultima volta, affidando il commiato ad un amico, che ieri ha fatto il giro di telefonate per lui: "Voleva dire a tutti i musicisti con cui ha suonato nella sua carriera che li abbraccia".

Il suo ultimo pensiero è andato a tutti gli artisti che hanno condiviso con lui sessioni musicali, produzioni, serate divertenti fatte di musica e scantinati.
Lunga la lista degli addii, in cui Freak non si è scordato di inserire neppure compagni d'avventura che non sentiva nè vedeva più da anni. Come la persona che ci ha raccontato di essere stata contattata ieri. Aveva suonato qualche volta con lui, tanto tempo fa, ma da allora non si erano più molto frequentati: eppure la memoria dell'incontro è rimasta e ieri è arrivata la telefonata, quel messaggio inaspettato ed emozionante.

La reazione dall'altra parte dell'apparecchio è stata quella di una profonda commozione. Una grande sorpresa, che racchiude l'animo più profondo di un personaggio sui generis. Davvero unico. Un gesto con il quale Freak è riuscito a 'guadagnare una stima ancora più forte. L'ultimo gesto degno di un grande".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scambia la moglie per un ladro e chiama i Carabinieri

  • Scossa di terremoto nella notte, avvertita anche nell'Appennino bolognese

  • Ubriaca sul davanzale, cade giù dal terzo piano

  • Esce di strada, l'auto finisce nel canale: c'è un morto

  • E' Natale, a spasso per Bologna: le vetrine più originali

  • Perturbazione meteo, previsione nevicate: Autostrade mette in guardia

Torna su
BolognaToday è in caricamento