Lucio Dalla, camera ardente: Il saluto di Zero, Jovanotti e Carone

Immancabile anche l'omaggio del Bologna Calcio, presente la squadra al completo per dire addio al loro tifoso. In serata tanti i colleghi del cantante che si sono dati appuntamento in piazza 'Grande'

I calciatori del Bologna rendono omaggio a Dalla (foto TM News)

Tra la fiumana di persone - 40 mila a fine giornata (VIDEO) - che ieri hanno reso omaggio alla salma di Lucio Dalla, presso la camera ardente allestita nel palazzo del Comune di Bologna, oltre ai suoi concittadini anche diverse autorità e volti noti.

.

Per salutare il poeta - scomparso per un infarto lo scorso 1 marzo - è sbarcato in città anche Renato Zero. Erano da poco passate le 23 di sabato quando il 'sorcino' ha varcato la soglia del cortile di palazzo d'Accursio. Qui si è fermato per alcuni minuti davanti al feretro, in silenzio, con una mano appoggiata alla bara, e si è poi intrattenuto per alcuni minuti con l'entourage di Lucio Dalla.
Dopo Zero è tornato davanti al feretro è stato raggiunto da Ron, Luca Carboni, Samuele Bersani e Jovanotti, colleghi e amici di Dalla. Insieme a loro anche il giovane Pierdavide Carone, ultimo partner musicale di Lucio, al festival di Sanremo, insieme hanno portato sul palco il brano "Nanì".

Nella mattinata presenti anche altri artisti del mondo musicale, da Gianni Morandi a Caterina Caselli. Omaggio immancabile anche da parte del Bologna Calcio: la squadra al completo ha voluto salutare il loro tifoso più grande.

 

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Lizzano, trovato in un bosco lungo fiume: morto snowboardista 59enne

  • Musica a tutto volume nel condominio, i carabinieri gli staccano la luce

  • Perdita d'acqua in via Indipendenza, negozi allagati e disagi al traffico | VIDEO - FOTO

  • Diodato canta a sorpresa "Fai rumore" sotto i portici di via Oberdan

  • Via de Carolis: esalazioni sulle scale, palazzina evacuata e dieci intossicati

  • Incidente a Castenaso: scoppia una gomma, schianto frontale e due feriti

Torna su
BolognaToday è in caricamento